Messaggio del Sindaco di Montefalco

Messaggio del Sindaco di Montefalco
SindacoTesei.resized

Messaggio del Sindaco di Montefalco

/
/
Messaggio del Sindaco di Montefalco
SindacoTesei.resized
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Il 150° delle Apparizioni è occasione per conoscersi più a fondo, per confrontarsi e far nascere nuove idee per il futuro


 

Il 150° anniversario delle Apparizione della Madonna al piccolo Federico Cionchi, nei pressi della diruta chiesetta di S. Bartolomeo, nel 1862, è occasione di grande grazia per il territorio di Montefalco. L’Amministrazione Comunale è lieta di collaborare con la Chiesa locale di Spoleto-Norcia e con i Padri Passionisti per accogliere nel migliore dei modi le persone che, dall’8 settembre 2011 all’8 settembre 2012, si recheranno pellegrine al Santuario della Madonna della Stella. Il ricco e qualificato programma proposto dall’Archidiocesi ci rende consapevoli che si tratta di un anno importante, non solo per Montefalco e per la nostra Diocesi spoletina, ma oserei dire per tutti i fedeli che dall’Umbria e dalle regioni limitrofe, in collegamento con noi grazie ai Passionisti, varcano ogni anno le porte del Santuario.

Fin da ora mi piace dare il benvenuto a coloro che in questi 365 giorni saranno con noi alla Stella. Auspico che i vari momenti proposti – celebrativi, formativi, culturali e di pietà popolare – possano contribuire ad edificare una società migliore, formata da gente che opera con onestà, intelligenza e tenacia. Celebrare solennemente il 150° anniversario delle Apparizioni della Stella è anche occasione per mantenere vive le tradizioni locali e farle conoscere all’esterno, per incontrarsi e conoscersi più a fondo, per confrontarsi e far nascere nuove idee per il futuro. Dinanzi a noi abbiamo anni impegnativi, tempi in cui le sfide della modernità metteranno in gioco i nostri valori e i nostri principi. Non dobbiamo, però, avere paura, non dobbiamo chiuderci, ma semmai investire ancora di più sulle nostre peculiarità, sulla nostra gente. Cogliamo allora questo speciale anno che ci apprestiamo a vivere come opportunità per vivificare la cultura della responsabilità, dei doveri e del bene comune. Alla Vergine Maria, che al piccolo Righetto lasciò il famoso messaggio “Sii buono”, chiediamo per questa nostra società voci e testimonianze forti, persone di grande spessore morale e di altrettanto grande tensione etica che favoriscano il dialogo.

Nel concludere questo intervento, voglio ringraziare il nostro Arcivescovo Renato e i Padri Passionisti per l’importanza data a questo 150° anniversario. Ancora una volta assicuro la mia piena disponibilità e quella dell’intera Amministrazione Comunale per la buona riuscita di questo speciale evento che, sono sicura, darà importanti frutti per la comunità ecclesiale e per quella civile.

 

Avv. Donatella Tesei

Sindaco di Montefalco

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Seguici su Facebook