Festa di S. Lorenzo martire: l’Arcivescovo ha celebrato la messa nello spazio verde di Collerisana. Fotogallery.

Festa di S. Lorenzo martire: l’Arcivescovo ha celebrato la messa nello spazio verde di Collerisana. Fotogallery.

Festa di S. Lorenzo martire: l’Arcivescovo ha celebrato la messa nello spazio verde di Collerisana. Fotogallery.

/
/
/
Festa di S. Lorenzo martire: l’Arcivescovo ha celebrato la messa nello spazio verde di Collerisana. Fotogallery.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Mercoledì 10 agosto la Chiesa ha fatto memoria del martire S. Lorenzo. Nella città di Spoleto tale ricorrenza è particolarmente sentita a Collerisana, comunità che fa parte della Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo. La Parrocchia, guidata da don Edoardo Rossi, e l’Associazione “S. Lorenzo di Collerisana”, della quale è presidente Renzo Giannursini, hanno organizzato, nel pomeriggio di mercoledì 10 agosto, un momento aggregativo presso lo spazio verde situato nella nuova zona residenziale di Collerisana. 

Fotogallery

Il momento centrale della festa è stata la celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Renato Boccardo e concelebrata dal parroco don Rossi e dall’ex parroco mons. Giampiero Ceccarelli, ora alla guida della comunità di Eggi. Oltre 200 le persone presenti. Nell’omelia mons. Boccardo ha ricordato la figura del diacono Lorenzo, ministro e servo della carità che non ha esitato a dare la vita per il Vangelo. L’Arcivescovo, condividendo con i presenti alcune riflessioni sulle Letture proposte dalla liturgia, in particolare il passaggio della Seconda Lettera di S. Paolo Apostolo ai Corinzi sulla semina (…chi semina scarsamente, scarsamente raccoglierà e chi semina con larghezza, con larghezza raccoglierà…), ha attualizzato il messaggio del martire Lorenzo. «Dobbiamo imparare ad essere generosi e meno calcolatori. La generosità – ha detto mons. Boccardo – non è mai perdente, porta sempre frutto. Lorenzo ha dato la vita per il Vangelo, per esso è stato martirizzato. Anche a noi è chiesto di dare la vita. In che modo? Non necessariamente con il martirio, ma con una vita tesa alla ricerca del bene. Siamo chiamati a donare la vita in famiglia, nel lavoro, attraverso la fedeltà agli impegni assunti, nei piccoli gesti che si ripetono ogni giorno e che possono sembrare monotoni, nel non pensare solo a noi stessi. Sono consapevole che non è sempre facile, ma se vogliamo una vita ricca di frutti buoni che scaturiscono dall’economia di Dio è necessario “seminare con larghezza”, essendo consapevoli che i frutti sono proporzionati all’impegno che ci metteremo».

Alla celebrazione erano presenti anche due abitanti di Collerisana che ricoprono un ruolo istituzionale nel Comune di Spoleto: l’Assessore allo Sviluppo Economico Maria Margherita Lezi e il Consigliere Comunale Fabrizio Cardarelli.

Soddisfatto della riuscita della festa il Presidente dell’Associazione “S. Lorenzo di Collerisana” Renzo Giannursini: «l’Associazione è nata nel giugno 2010 dalla volontà di alcune persone che si impegnavano per la manutenzione dell’area verde. Da questo gruppo è nata l’idea di avere un momento di aggregazione dei residenti in concomitanza con la festa di S. Lorenzo, che già si celebrava dal 2007. Al martire è intitolata la chiesetta presente a Collerisana, oggi di proprietà privata e non più aperta al culto, ma ancora molto cara ai “vecchi” residenti, i quali vi hanno celebrato il battesimo, la prima comunione e il matrimonio. Quest’anno la festa è andata ben oltre ogni aspettativa: tantissima gente alla Messa e alla successiva cena nello spazio verde. La presenza dell’Arcivescovo tra noi rimarrà un momento indimenticabile. Con il ricavato – continua Giannursini – provvederemo alla manutenzione dell’area verde e al suo miglioramento con l’acquisto e posa in opera di panche, tavoli, piante ecc…»

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook