Consacrato il nuovo altare della chiesa parrocchiale di S. Venanzo a Spoleto. Foto.

Consacrato il nuovo altare della chiesa parrocchiale di S. Venanzo a Spoleto. Foto.

Consacrato il nuovo altare della chiesa parrocchiale di S. Venanzo a Spoleto. Foto.

/
/
/
Consacrato il nuovo altare della chiesa parrocchiale di S. Venanzo a Spoleto. Foto.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Domenica 30 novembre 2014 l’Arcivescovo Boccardo, ha consacrato, nel corso di una solenne celebrazione eucaristica, il nuovo altare della chiesa parrocchiale di S. Venanzo in Spoleto. Con il Presule hanno concelebrato il parroco don Paolo Peciola e don Luigi Runci, mentre il servizio all’altare è stato curato dal diacono permanente Renato Morlino.

Foto-gallery

La Messa è stata animata nel canto dalla corale parrocchiale, accompagnata da alcuni ottoni. Moltissimi i fedeli presenti a questo importante appuntamento per la comunità cristiana di S. Venanzo che comprende, oltre la frazione di S. Venanzo, le località di Collicelli, Pontebari, Malfondo, S. Anastasio e i nuovi quartieri edificati nelle vie S. Spes, S. Benedetto e S. Chiara. Oltre 3000 gli abitanti.

Il vecchio altare, consacrato il 30 marzo 1941 dall’arcivescovo Pietro Tagliapietra (parroco era don Ugo Aglini), era troppo grande. «Abbiamo così deciso – spiega il parroco don Paolo Peciola – di ridurlo nelle dimensioni, uniformandolo così allo stile della chiesa. Con l’altare è stata rivista completamente l’intera area del presbiterio: la sede del celebrante e l’ambone, luogo da dove si proclamano le Scritture. Nel nuovo altare abbiamo deposto le reliquie dei Santi – Santa Rita, S. Ponziano e S. Venanzo – presenti in quello vecchio. Vorrei ringraziare l’Arcivescovo – conclude don Paolo – che ha seguito da vicino il rifacimento dell’area presbiterale e che, con la solenne celebrazione presieduta, ha reso storica per la nostra comunità la giornata di domenica 30 novembre 2014. Un grazie anche ai tanti parrocchiani intervenuti, a quanti hanno collaborato nell’organizzazione e ad Andrea Cittadini per le splendide foto realizzate a ricordo dell’evento».

La chiesa di S. Venanzo è stata costruita agli inizi dell’800 sui resti di un’edicola di fine ‘400, della quale ci sono ancora testimonianze all’interno del luogo di culto. Negli anni è stata più volte ampliata, da ultimo nel 1993.

Dalla stessa rubrica...

Seguici su Facebook

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook