Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona 2023. Ad un mese dalla conclusione, le impressioni di alcuni ragazzi della nostra Archidiocesi che vi hanno partecipato

Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona 2023. Ad un mese dalla conclusione, le impressioni di alcuni ragazzi della nostra Archidiocesi che vi hanno partecipato

Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona 2023. Ad un mese dalla conclusione, le impressioni di alcuni ragazzi della nostra Archidiocesi che vi hanno partecipato

/
/
Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona 2023. Ad un mese dalla conclusione, le impressioni di alcuni ragazzi della nostra Archidiocesi che vi hanno partecipato

A poco più di un mese dalla conclusione della Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona 2023, alcuni ragazzi della nostra Archidiocesi che vi hanno preso parte hanno fissato su carta le emozioni vissute da questo incontro tra giovani, col Papa, ma soprattutto con Cristo.

Abbiamo visto e sentito è l’amore di Dio. Sono partito per la GMG con la diocesi di Spoleto-Norcia. Nella prima settimana siamo stati accolti in maniera meravigliosa a Nariz. Devo essere sincero: non mi aspettavo nulla del genere, anche perché non vi era niente di speciale. Più passavano i giorni e più quelle persone ci donavano un pezzo del loro cuore, facendoci sentire a casa. Col tempo ci hanno confessato che per la preparazione della settimana della nostra accoglienza e il restauro della chiesa (restaurata apposta per noi) ci è voluto più di un anno. L’ultimo giorno, nel viaggio da Nariz a Lisbona, ognuno di noi si è reso conto dell’amore gratuito che abbiamo ricevuto da queste persone: in realtà quello che abbiamo visto e sentito è l’amore di Dio. Riccardo.

Ho visto concretizzarsi la parola fraternità. Volevo ringraziare innanzi tutto don Pier Luigi Morlino e suor Lorella Nucci per avermi accompagnato in questo cammino, chiedendomi anche di scrivere qualche riga per raccontare le mie emozioni e sensazioni. Ciò mi ha permesso di iniziare a riflettere su tutto quello che ho ricevuto durante questa bellissima esperienza, anche se mi risulta difficile descriverla a parole. Sono partita con grandi aspettative e allo stesso tempo con grandi paure, che una volta giunta lì, però, sono sparite. Nelle due settimane ho visto concretizzarsi la parola fraternità, a partire dalla famiglia che mi ha ospitato fino ai momenti di scambio e di incontro con tutti gli altri giovani. Durante la nostra permanenza le famiglie non ci hanno fatto mai mancare nulla. Una cosa in particolare: il loro amore che si respirava in ogni momento e in ogni angolo della città. Mi porterò sempre nel cuore le lacrime, gli abbracci e i piccoli gesti che hanno il sapore di un amore grande, vero. Diletta.  

Un’esperienza di serenità ed entusiasmo. Fin dall’inizio non ho avuto aspettative per questa GMG: ero al mio primo “pellegrinaggio” e volevo vedere cosa mi avrebbe donato questa esperienza. Ho fatto la scelta giusta, la GMG è stata una delle esperienze più toccanti e coinvolgenti che ho vissuto fino ad ora. Mi hanno colpito diversi momenti: i doni ricevuti dalle famiglie senza aspettarsi di ricevere qualcosa all’ascolto dell’altro, anche se in una lingua differente, i momenti di sacrificio e difficoltà passati nell’unione, la stessa che poi ci ha portato all’incontro finale con il Papa, l’incontro con la Madonna a Lourdes dove ho potuto sentire tutta quella serenità ed al contempo l’entusiasmo che hanno caratterizzato questa grande esperienza. Simona.  

La gioia di esser stato chiamato per nome ad accogliere la parola di Dio. Sono un ragazzo di 23 anni e questo è stato il mio primo pellegrinaggio e proprio per questo avevo solo un insieme di idee offuscate basate su quello che mi avevano detto chi aveva partecipato alle precedenti GMG. Comunque posso dire di averla vissuta come non mi sarei mai aspettato, ovvero con un pizzico di agitazione, dovuta ai giorni che scorrevano per l’avvicinarsi  dell’incontro con il Papa. Ma nell’aspettare questi momenti bellissimi ho potuto scoprire l’altruismo dei miei compagni di viaggio che mi hanno fatto sentire un fratello di tutti loro; infatti, una volta concluso il viaggio, il primo sentimento è stata la nostalgia di questo periodo indimenticabile, ma anche la gioia di esser stato chiamato per nome ad accogliere la parola di Dio. Gabrielo

Eravamo tutti riuniti per rendere grazie a Maria in ogni lingua e da ogni Nazione. A conclusione della GMG, prima di fare rientro nelle nostre case, abbiamo fatto tappa a Lourdes. È stato un momento che ho aspettato con trepidazione sin dall’inizio del nostro pellegrinaggio in quanto la Madonna di Lourdes è a me assai cara, poiché grazie a lei sono rinata. Speravo e mi aspettavo che in questa tappa avrei provato una forte emozione; ma non immaginavo che questo incontro mi potesse donare così tanta gioia e gratitudine da non riuscire a trattenere le lacrime.  Sono arrivata a Lourdes con il preciso obiettivo di ringraziare Maria per quanto mi ha donato proprio perché sono stata tanto desiderata (tanto che la mia attuale famiglia ha pregato tanto la Madonna di Lourdes affinché potessi arrivare, ndr) e io ho tanto aspettato una famiglia nuova. Sono devota alla Madonna di Lourdes proprio per questo e anche perché, non a caso, ho avuto sin da subito la sua protezione visto che di fronte alla mia casa famiglia c’era e c’è tutt’ora una statua della Madonna di Lourdes. Grazie a questo incontro ho compreso fino in fondo la bellezza e la grazia che in realtà ho ricevuto nella mia vita. Se prima vedevo in senso negativo il mio passato oggi riesco addirittura a ringraziare i miei genitori biologici, nei confronti dei quali provavo tanta rabbia, per avermi dato la vita in quanto è proprio grazie a loro se oggi sono qui ed ho una vita meravigliosa nella mia famiglia adottiva. Parlando più in generale posso dire che il momento più forte è stato quella della processione serale in quanto ho provato un grande senso di comunità e fraternità: eravamo tutti riuniti per rendere grazie a Maria in ogni lingua e da ogni Nazione. Questa è la dimostrazione che non si è mai soli e che siamo tutti uniti da unico Credo!!  Asia.

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook