Viaggio ecumenico Ceu in Romania: incontri con l’Ambasciatore italiano e il Nunzio apostolico

Viaggio ecumenico Ceu in Romania: incontri con l’Ambasciatore italiano e il Nunzio apostolico
messanunziaturaromania2012

Viaggio ecumenico Ceu in Romania: incontri con l’Ambasciatore italiano e il Nunzio apostolico

/
/
/
Viaggio ecumenico Ceu in Romania: incontri con l’Ambasciatore italiano e il Nunzio apostolico
messanunziaturaromania2012
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

I vescovi dell’Umbria nel loro viaggio ecumenico in Romania dal 3 al 6 di luglio hanno anche incontrato l’ambasciatore d’Italia, Mario Cospito, ed il nunzio apostolico l’arcivescovo Francisco Javier Lozano. Due incontri molto cordiali che hanno contribuito a far comprendere ancor più la situazione sociale, economica, culturale e religiosa della Romania. L’ambasciatore d’Italia, che ben conosce l’Umbria avendo soggiornato per diversi anni ad Amelia, ha presentato anche alcune iniziative di cooperazione sociale italiana in Romania a favore di minori in difficoltà, collaborando anche con realtà socio-caritative di espressione cristiana.

Cospito ha messo in risalto l’impegno della Chiesa nel sostenere lo sviluppo sociale del Paese. Si è parlato anche dell’unità dei cristiani e al riguardo l’arcivescovo Domenico Sorrentino, nel consegnare la medaglia della Ceu all’ambasciatore, ha detto: «come nella nostra medaglia sono rappresentate le otto cattedrali delle Chiese umbre, quasi intrecciate in segno di comunione, così auguriamo che cresca il cammino verso l’unità piena di tutti i discepoli di Cristo anche in terra di Romania, a vantaggio di una società sempre più solidale».

Mons. Lozano ha ricevuto in nunziatura i vescovi umbri, concelebrando la santa messa presieduta dall’arcivescovo emerito di Perugia-Città della Pieve mons. Giuseppe Chiaretti, che ha fatto notare come tra i nunzi in Romania figura anche mons. Valerio Valeri originario di Città della Pieve, che ha ricoperto questa carica dal 1933 al 1936. Il nunzio nell’esprimere la sua gioia per la presenza dei vescovi umbri ha detto che «questo vostro viaggio è un’occasione di incoraggiamento e di speranza per la piccola comunità cattolica».

A margine della celebrazione mons. Chiaretti ha detto: «in questi giorni in Romania ho incontrato un pezzetto di Perugia, soprattutto alcune persone che ci hanno accolto nel palazzo arcivescovile di Bucarest. Tra questi un sacerdote che guida la comunità dell’Agnus Dei e che ogni ano partecipa all’incontro comunitario che si tiene durante l’inverno a Montesilvano in provincia di Pescara. Un altro sacerdote è il segretario della Conferenza Episcopale Turca anche lui animatore di analoga comunità a Istanbul. Questo viaggio mi ha fatto ricordare, in maniera particolare, presenze ed amicizie per motivi ecumenici sia in occasione della visita di Giovanni Paolo II nel 1999, sia della terza assemblea ecumenica europea di Sibiu nel 2007. Questa visita ci ha fatto evocare la gioia di quei giorni successivi alla caduta del regime comunista. Questi amici ritrovati ci hanno parlato anche della presenza delle industrie italiane in Romania, del contributo economico allo sviluppo sociale del Paese e noi abbiamo ricordato le tante donne badanti che sono ospiti della nostra Umbria. Sono un segno di collegamento accolto con simpatia e con affetto nella capacità di servizio agli anziani. Sul piano ecumenico la sua azione si è risvegliata in più occasioni nei protagonisti di frammenti importanti di storia dell’ecumenismo e ci hanno fatto auspicare tempi ancora più floridi di dialogo che poi in ogni caso si è sviluppato. Speriamo che da incontri del genere possano nascere occasioni più significative, vincendo le tante diffidenze che affiorano».

 

Articoli precedenti:

Incontrati i rappresentanti delle comunità ebraica, cattolica e ortodossa. I commenti dei vescovi

Incontro con il patriarca Ciobotea

Incontro con il presidente Basescu

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook