L’Arcivescovo ha incontrato i giornalisti per la festa di S. Francesco di Sales

L’Arcivescovo ha incontrato i giornalisti per la festa di S. Francesco di Sales

L’Arcivescovo ha incontrato i giornalisti per la festa di S. Francesco di Sales

/
/
/
L’Arcivescovo ha incontrato i giornalisti per la festa di S. Francesco di Sales
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

La sera del 1° febbraio 2016 l’Arcivescovo ha incontrato i giornalisti nel tradizionale appuntamento per la festa del loro patrono, S. Francesco di Sales. L’incontro quest’anno è caduto all’interno dell’Anno Santo della Misericordia. Papa Francesco nella Bolla d’indizione del Giubileo invita tutti a riscoprire le opere di misericordia spirituali (consigliare i dubbiosi, insegnare agli ignoranti, ammonire i peccatori, consolare gli afflitti, perdonare le offese, sopportare pazientemente le persone moleste, pregare Dio per i vivi e per i morti) e corporali (dare da mangiare agli affamati, dare da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere i forestieri, assistere gli ammalati, visitare i carcerati, seppellire i morti.

E non dimentichiamo le opere di misericordia spirituale). Mons. Boccardo ha pensato allora di vivere insieme ai giornalisti la festa di S. Francesco di Sales in uno dei luoghi della Chiesa diocesana di Spoleto-Norcia dove si può far esperienza della misericordia corporale: alla Mensa della Misericordia, che proprio in questo anno  taglia il traguardo dei venti anni di attività (avviata, infatti, nel 1996 per volontà dell’arcivescovo Riccardo Fontana).

Vescovo e giornalisti, dunque, hanno mangiato insieme alle persone che generalmente, dal lunedì al sabato alle ore 18.00, si recano alla Mensa. Come di consuetudine i pasti sono stati preparati e serviti dai volontari che ogni giorno si alternano in Mensa (una cinquantina in totale, provenienti da tutta la Diocesi), coordinati da Massimo Succhielli. Mons. Boccardo ha preferito che ad illustrare l’attività di questa opera segno che compie venti anni e più in generale quella della Caritas fosse Giorgio Pallucco, direttore della Caritas stessa. E ciò nell’ottica di quanto scritto nella Lumen gentium 33: “L’apostolato dei laici è partecipazione alla missione salvifica stessa della Chiesa; sono soprattutto chiamati a rendere presente e operosa la Chiesa in quei luoghi e in quelle circostanze, in cui essa non può diventare sale della terra se non per loro mezzo. Così ogni laico, in virtù dei doni che gli sono stati fatti, è testimonio e insieme vivo strumento della stessa missione della Chiesa”. Pallucco ha spiegato le varie attività della Caritas (Mensa, Casa Famiglia O.A.M.I. per disabili, centri di ascolto, distribuzioni alimenti e viveri, orti solidali, aiuti vari), facendo cogliere appieno che la misericordia non è una parola astratta, ma un volto da riconoscere, accogliere, contemplare e servire.   

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Seguici su Facebook