Statuto Curia – Parte Prima

Statuto Curia – Parte Prima
Page 5

Statuto Curia – Parte Prima

/
/
/
Statuto Curia – Parte Prima
/
Page 5
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

 

5. ATTIVITÀ DEGLI UFFICI DI CURIA

5.1  programmazione e coordinamento

§ 1. Ciascun Ufficio è tenuto a svolgere le proprie attività con il coordinamento del Moderatore della Curia, all’interno del piano pastorale diocesano.

§ 2. Per l’inizio dell’anno pastorale ciascun Ufficio pastorale elabora il programma delle attività ordinarie e delle iniziative specifiche, che vengono pubblicate nel calendario diocesano; al termine dell’anno pastorale, fornirà una sintetica valutazione del programma realizzato.

§ 3. Al fine di garantire un effettivo coordinamento di tutte le iniziative promosse dalla Curia ed evitare sovrapposizioni e dispersione di forze, il Moderatore della Curia può chiedere a ciascun Ufficio il rispetto di particolari modalità circa i tempi e i modi di attuazione.

5.2  copertura finanziaria

 § 1. Le implicanze economiche (sia preventive che consuntive) delle iniziative programmate dagli Uffici e debitamente autorizzate sono contabilizzate ascrivendole, a seconda del tipo di iniziativa, all’Ufficio stesso o al bilancio dell’ente Diocesi attraverso l’Ufficio Amministrativo.

§ 2. Con l’assistenza degli Organismi competenti, i soggetti responsabili delle singole iniziative sono tenuti a verificare che non ci si discosti dai preventivi approvati e che, a  conclusione, la valutazione dell’attività promossa faccia riferimento anche agli aspetti di carattere economico. I preventivi di spesa approvati potranno essere modificati solo a fronte di nuove ed impreviste circostanze, a giudizio del Direttore dell’Ufficio Amministrativo, sentito l’Economo diocesano.

5.3  contabilità e manutenzione delle strutture

§ 1. Nessun Ufficio può ricevere o gestire direttamente somme di denaro. Ogni movimentazione deve essere realizzata attraverso l’Ufficio Amministrativo che, quando è il caso e con l’approvazione del Direttore, imputerà le diverse entrate e uscite a conti separati, corrispondenti agli Uffici interessati o a specifiche iniziative.

§ 2. Tutti gli interventi di manutenzione e gli acquisti di natura ordinaria e straordinaria concernenti la struttura o le attività della Curia, sempre all’interno dei preventivi approvati, avvengono sotto la diretta responsabilità dell’Economo diocesano.

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook

iscriviti alla newsletter dell’archidiocesi spoleto norcia

Rimani aggiornato sulle novità ed eventi importanti della nostra Diocesi.

stemma-archidiocesi-spoleto-norcia-bianco

archidiocesi spoleto norcia

© Archidiocesi di Spoleto-Norcia | Via Aurelio Saffi, 13 – 06049 Spoleto (PG)
Telefono: 0743.23101 | Fax: 0743.231036 | E-mail: segreteria@spoletonorcia.it

iscriviti alla newsletter dell’archidiocesi spoleto norcia

Rimani aggiornato sulle novità ed eventi importanti della nostra Diocesi.

stemma-archidiocesi-spoleto-norcia-bianco

archidiocesi
spoleto norcia

© Archidiocesi di Spoleto-Norcia | Via Aurelio Saffi, 13 – 06049 Spoleto (PG)
Telefono: 0743.23101 | Fax: 0743.231036 | E-mail: segreteria@spoletonorcia.it