Papa Francesco ha telefonato all’Arcivescovo: «Porta la mia preghiera e la mia vicinanza alla gente». La gratitudine dell’Arcivescovo e di tutta la Diocesi per questo ulteriore segno di prossimità.

Papa Francesco ha telefonato all’Arcivescovo: «Porta la mia preghiera e la mia vicinanza alla gente». La gratitudine dell’Arcivescovo e di tutta la Diocesi per questo ulteriore segno di prossimità.

Papa Francesco ha telefonato all’Arcivescovo: «Porta la mia preghiera e la mia vicinanza alla gente». La gratitudine dell’Arcivescovo e di tutta la Diocesi per questo ulteriore segno di prossimità.

/
/
/
Papa Francesco ha telefonato all’Arcivescovo: «Porta la mia preghiera e la mia vicinanza alla gente». La gratitudine dell’Arcivescovo e di tutta la Diocesi per questo ulteriore segno di prossimità.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Alle 17.42 di mercoledì 2 novembre 2016 Papa Francesco ha telefonato all’Arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, per portare la sua vicinanza alle popolazioni della Valnerina colpite dal terremoto del 26 e del 30 ottobre. Il Presule si trovava a Norcia per la visita del Presidente della Repubblica Sergio Matterella alle zone colpite dal sisma dell’Umbria e delle Marche. «Ho illustrato al Santo Padre – riferisce mons. Boccardo – le difficoltà e la paura della gente, che è senza casa né certezze e da oltre due mesi convive col terremoto, e la grave perdita del patrimonio di fede e di arte delle nostre valli.

Francesco – prosegue – mi ha assicurato preghiere per la nostra gente e mi ha chiesto di portare a tutti la sua benedizione. Il Pontefice, inoltre, si è detto addolorato per il crollo di tanti edifici sacri, simboli della fede e dell’identità di un popolo». L’Arcivescovo Boccardo e l’intera Chiesa diocesana di Spoleto-Norcia sono riconoscenti al Papa per questa ulteriore prossimità alla gente della Valnerina, dopo la visita che ha compiuto a S. Pellegrino lo scorso 4 ottobre a seguito del terremoto del 24 agosto.      

 

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook