L’elevazione spirituale con il coro della Diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, ha avviato le celebrazioni in onore di S. Ponziano. Nuovo inno al martire spoletino. Domani, Messa al mattino e processione al pomeriggio

L’elevazione spirituale con il coro della Diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, ha avviato le celebrazioni in onore di S. Ponziano. Nuovo inno al martire spoletino. Domani, Messa al mattino e processione al pomeriggio

L’elevazione spirituale con il coro della Diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, ha avviato le celebrazioni in onore di S. Ponziano. Nuovo inno al martire spoletino. Domani, Messa al mattino e processione al pomeriggio

/
/
/
L’elevazione spirituale con il coro della Diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, ha avviato le celebrazioni in onore di S. Ponziano. Nuovo inno al martire spoletino. Domani, Messa al mattino e processione al pomeriggio
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

«Sono moto lieto di accogliere questa sera nella nostra Basilica Cattedrale, in occasione delle celebrazioni del nostro Patrono San Ponziano, il Coro della diocesi di Roma diretto dal M° Mons. Marco Frisina. Si tratta di un “felice ritorno”: essi, infatti, sono stati a Spoleto durante l’ultimo Festival dei Due Mondi, quando hanno eseguito in prima assoluta l’Oratorio sulla vita di San Filippo Neri, entusiasmando tutti i presenti, particolarmente con “Paradiso, Paradiso”». Con queste parole l’arcivescovo Renato Boccardo ha salutato, sabato 11 gennaio scorso, il Coro della Diocesi di Roma giunto a Spoleto per un’elevazione spirituale in preparazione alla festa di S. Ponziano. Davvero in tanti hanno accolto l’invito della Diocesi: membri di cori parrocchiali, amanti della musica e dell’arte in genere e fedeli di varie comunità riempivano la grande Basilica Cattedrale. Presente anche il sindaco di Spoleto, Daniele Benedetti.

Mons. Frisina e il Coro della Diocesi di Roma – che proprio nel 2014 compie trenta anni di attività – hanno accompagnato i presenti in un percorso ad un tempo musicale e religioso, conducendo tutti ad elevare lo spirito. La bellezza della musica e delle parole ha creato un momento intenso di riflessione e di preghiera. L’elevazione spirituale è stata avviata dalla lettura della Passio di S. Ponziano, seguita dal nuovo inno al martire, composto e musicato proprio da mons. Marco Frisina, su indicazione dell’arcivescovo Boccardo. Queste le parole: Ti celebriamo, martire santo, che offristi a Cristo la tua vita,/nei tormenti fosti vincitore, della fede fosti testimone,/nel dubbio che tormenta il cuore ci sia sostegno la tua fede,/la tua intercessione sia nostro conforto. Felice cavaliere del cielo, valoroso martire di Dio,/tu vincesti con la tua fortezza il peccato e le sue lusinghe,/o nostro eroe vittorioso, da noi respingi il nemico,/la tua intercessione ci salvi dal male. Fiorisci nella tua giovinezza come luce di splendida grazia,/tu, modello e fratello nostro, sei compagno nel nostro cammino,/con Cristo Agnello immolato sei testimone dell’amore,/la tua intercessione ci doni la grazia. Araldo del Vangelo di Cristo, l’annunciasti con la tua vita,/proclamando con la tua morte il trionfo della sua Croce,/testimoniando la tua fede tu fai risplendere la grazia,/la tua intercessione ci doni fiducia. La tua fortezza infonde coraggio, ci sostiene nel nostro cammino,/per chi vive nella sofferenza sei per noi fiducia e conforto,/Ponziano, ascolta la preghiera di chi a te si raccomanda,/la tua intercessione ci doni speranza. S’innalzi all’Uno e Trino Signore la preghiera e il nostro canto,/gloria al Padre, fonte d’ogni bene, gloria al Figlio nostro Redentore,/e allo Spirito d’Amore per sempre sia lode e gloria,/a te, Trinità Santa, sia lode in eterno. Amen.

Al termine dell’elevazione spirituale, il Coro ha eseguito Jesus Christ you are my life, l’inno composto da mons. Frisina per la Giornata Mondiale della Gioventù di Roma nel 2000: è stato, naturalmente, dedicato a Papa Giovanni Paolo II – tutti lo ricordiamo a Tor Vergata innalzare le braccia sulle note di questo canto – che verrà proclamato Santo il prossimo 27 aprile. A grande richiesta, il Coro ha anche eseguito il brano “Preferisco il Paradiso” sulla vita di S. Filippo Neri.

Domani, martedì 14 gennaio, memoria liturgica del Santo, alle 11.00 l’arcivescovo mons. Renato Boccardo presiederà in Duomo il solenne pontificale; nel pomeriggio, alle 16.00 sempre in Cattedrale, il Presule presiederà i Secondi Vespri Pontificali e, al termine, guiderà la processione con la sacra testa di S. Ponziano fino alla basilica ad esso dedicata. Com’è tradizione, alla processione prenderà parte un consistente numero di cavalli e cavalieri: infatti, nell’iconografia locale S. Ponziano è spesso presentato come cavaliere con la bandinella bianca crociata di rosso e nei Lezionari è definito “Felice cavaliere del cielo”.

Dalla stessa rubrica...

Seguici su Facebook

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook