Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Assemblea Sinodale 2016-17

Documento pastorale conclusivo

Per una catechesi agile e bella: materiale per i catechisti

Catechesi 2017-2018

Santi e Beati della Diocesi di Spoleto-Norcia

Santi e Beati della Diocesi

Festival dei 2 Mondi di Spoleto 2018: ciclo di “Prediche” sulle virtù cristiane
05 Apr 2018 16:10Festival dei 2 Mondi di Spoleto 2018: ciclo di “Prediche” sulle virtù cristiane

È ormai tradizione che il Festival di Spoleto proponga nel suo programma un ciclo di “Prediche” che, grazie ad interventi qualificati, offra a quanti le vogliano ascoltare qualche spunto di riflessione e approfondimento. Dopo le felici esperienze degli anni passati, nella 61ª edizione del 2018, in programma dal 29 giugno al 15 luglio, verrà affrontato il tema delle virtù cristiane. Le “Prediche” si terranno alle ore 17.00 nella Basilica di S. Gregorio Maggiore:   Sabato 30 giugno - La Prudenza - Mons. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna Domenica 1° luglio - La [ ... ]

Leggi tutto

Brevi dall'Archidiocesi

Mercoledì 10 gennaio 2018 presso la Sala Barberini del Museo Diocesano di Spoleto c’è stata la presentazione del restauro, a cura del Lions Club di Spoleto, del crocefisso ligneo di S. Ponziano della fine del XIII secolo, che sotto i piedi presenta un tassello con la più antica immagine di S. Ponziano a cavallo. Sono intervenuti: l’Arcivescovo Renato Boccardo, Mario Di Spirito presidente Lions Club Spoleto, Maria Elena Bececco vice sindaco facente funzione di Spoleto, Marica Mercalli soprintendente archeologica, belle arti e paesaggio dell’Umbria, Alessandro Dei Priori storico dell’arte, Bruno Bruni della COO.BE.C. Spoleto (società che ha curato il restauro), Pietro Emilio Rendinella past president del Lions Club di Spoleto (che ha curato un video esplicativo di tutte le operazioni di restauro).

Foto-gallery

Nel Documento pastorale a conclusione dell’Assemblea Sinodale della Chiesa di Spoleto-Norcia, celebrata nell’anno pastorale 2016-2017, l’arcivescovo Renato Boccardo annunciava l’intenzione di istituire cinque tavoli «aperti a preti e laici che vogliano riflettere ed impegnarsi ... per aiutare il vescovo – si legge al n. 66 - a meglio servire ed animare la Chiesa che gli è affidata e per contribuire efficacemente alla diffusione del messaggio evangelico nel nostro territorio…per favorire un’esperienza concreta di sinodalità». Il primo incontro si è tenuto il 27 gennaio scorso e il prossimo si terrà sabato 3 marzo dalle 15.00 alle 19.00 a Cannaiola di Trevi, presso i locali del santuario del beato Pietro Bonilli. La finalità è studiare, progettare e proporre iniziative in merito ai temi dei tavoli: “Diocesi e territorio”, “Matrimonio e famiglia”, “Giovani e futuro”, “Fede e cultura” e “Carità e impegno sociale”.

Notte di Natale, Messa in Duomo. L’arcivescovo di Spoleto-Norcia e Presidente della Conferenza Episcopale Umbra mons. Renato Boccardo ha presieduto la veglia nella Basilica Cattedrale di Spoleto. Molti i fedeli presenti che, nella preghiera, hanno offerto a Dio le proprie notti e le proprie tenebre, certi che Gesù nasce nel cuore di ciascuno per colmare ogni vuoto e dissipare ogni dubbio. La liturgia è stata animata dalla Cappella Musicale del Duomo, diretta dal maestro Francesco Corrias, con all’organo il maestro Paolo Sebastiani. Nell’omelia mons. Boccardo ha sottolineato come oggi si ha «l’impressione di vivere in un tempo nel quale le tenebre si estendono intorno a noi, sensazione che si accentua quando confrontiamo le notizie drammatiche e dolorose che quasi quotidianamente smentiscono le grandi speranze che ciascuno cerca di coltivare e di ravvivare per il presente e per il futuro.

Video

I Vescovi di Spoleto-Norcia e di Terni-Narni-Amelia, territori in cui hanno sede gli stabilimenti della ex Novelli, condividono l’ansia e la preoccupazione di tante famiglie che affrontano nuovamente un tempo difficile per la serenità e la sicurezza della vita quotidiana, ed esprimono loro viva solidarietà, sostenuta dalla preghiera di tutta la comunità ecclesiale. Auspicano che, con l’impegno di tutte le parti interessate, si giunga ad una soluzione concreta ed efficace degli attuali problemi e sollecitano il coinvolgimento delle diverse realtà imprenditoriali del Paese affinché l’Azienda possa continuare ad essere garante di occupazione e sviluppo nella regione (Spoleto e Terni, 23 dicembre 2017). 

Sabato 16 dicembre 2017 nella chiesa parrocchiale di S. Brizio di Spoleto l’arcivescovo Renato Boccardo ha celebrato la Messa in preparazione al Natale con gli ospiti e rispettive famiglie, operatori e amici del Centro di Solidarietà (CeIS) “Don Guerrino Rota” di Spoleto, da oltre trenta anni impegnato nel ridare speranza a giovani caduti nel tunnel della droga o di altre dipendenze. Gli onori di casa sono stati fatti dal presidente del Centro mons. Eugenio Bartoli, che è anche parroco di Montebibico, Strettura e Valle S. Martino nel Comune di Spoleto, di Cecalocco di Terni e cappellano del Carcere di Spoleto. Nella celebrazione è stato anche ricordato il fondatore del CeIS, don Guerrino Rota, a 28 anni dalla morte. Al termine, sono stati consegnati a 30 ragazzi gli attestati di conclusione del programma terapeutico “Progetto Uomo”.

Domenica 17 dicembre 2017 presso la cappella dell’Istituto Nazareno di Spoleto l’Arcivescovo ha celebrato la Messa nella III Domenica di Avvento con le religiose dell’Archidiocesi. Il momento di preghiera e poi quello conviviale che è seguito sono stati organizzati dalla delegata USMI (Unione Superiore Maggiori d’Italia) diocesana suor Monica Cesaretti, delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto. Diverse religiose presenti, dei seguenti Istituti: Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, Maestre Pie Filippini, Suore Convittrici del Bambin Gesù, Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria, Eremite di Campello sul Clitunno.

Foto-gallery

Canale twitter Arcivescovo

ArcivescovoSpo "Dove sei?" ci chiede il Signore ogni giorno. Quante volte è necessario sentirci "ri-cercati" da Dio per ri-centrar… https://t.co/5wvc3nUlXB
ArcivescovoSpo Di Dio, come di ogni esperienza d'amore, non si può tanto discutere o teorizzare, quanto di essa ci si deve nutrire… https://t.co/FtYzBcR2Oj
ArcivescovoSpo RT @PapaParole: Quest’epoca manca di #tenerezza e la #famiglia è il luogo della tenerezza. Per favore, non perdere mai la tenerezza! La pre…
ArcivescovoSpo Ci è paradossalmente difficile fare delle distinzioni teologiche tra ciò che Dio è rispetto al nostro "sentire e gu… https://t.co/BzzKyMjl6c
ArcivescovoSpo La vita nuova del Signore non è semplicemente la cancellazione della morte in croce; piuttosto lo svelamento della… https://t.co/vAiO5Lt938
ArcivescovoSpo Ripercorriamo idealmente la Via Crucis del Signore: per permettere a tutti di essere presenti, nonostante il tempo… https://t.co/Iz9unw8RIN
ArcivescovoSpo Tutto ciò che mettiamo in atto deve essere fondato sulla fede in Colui che tutto può (Messa Crismale) #Pasqua #Pasqua2018
ArcivescovoSpo RT @ComuneNorcia: #SanBenedetto, nel segno della regola come bussola della nuova #Europa. Emozione e suggestione per l'arrivo della fiaccol…

Bibbia e Almanacco

Media diocesani

  1. Photo Gallery
  2. Ultimi video
  3. Il Risveglio News
  4. Web TG

Mercoledì 10 gennaio 2018 presso la Sala Barberini del Museo Diocesano di Spoleto c’è stata la presentazione del restauro, a cura del Lions Club di Spoleto, del crocefisso ligneo di S. Ponziano della fine del XIII secolo, che sotto i piedi presenta un tassello con la più antica immagine di S. Ponziano a cavallo. Sono intervenuti: l’Arcivescovo Renato Boccardo, Mario Di Spirito presidente Lions Club Spoleto, Maria Elena Bececco vice sindaco facente funzione di Spoleto, Marica Mercalli soprintendente archeologica, belle arti e paesaggio dell’Umbria, Alessandro Dei Priori storico dell’arte, Bruno Bruni della COO.BE.C. Spoleto (società che ha curato il restauro), Pietro Emilio Rendinella past president del Lions Club di Spoleto (che ha curato un video esplicativo di tutte le operazioni di restauro).

Foto-gallery

Nel Documento pastorale a conclusione dell’Assemblea Sinodale della Chiesa di Spoleto-Norcia, celebrata nell’anno pastorale 2016-2017, l’arcivescovo Renato Boccardo annunciava l’intenzione di istituire cinque tavoli «aperti a preti e laici che vogliano riflettere ed impegnarsi ... per aiutare il vescovo – si legge al n. 66 - a meglio servire ed animare la Chiesa che gli è affidata e per contribuire efficacemente alla diffusione del messaggio evangelico nel nostro territorio…per favorire un’esperienza concreta di sinodalità». Il primo incontro si è tenuto il 27 gennaio scorso e il prossimo si terrà sabato 3 marzo dalle 15.00 alle 19.00 a Cannaiola di Trevi, presso i locali del santuario del beato Pietro Bonilli. La finalità è studiare, progettare e proporre iniziative in merito ai temi dei tavoli: “Diocesi e territorio”, “Matrimonio e famiglia”, “Giovani e futuro”, “Fede e cultura” e “Carità e impegno sociale”.

Notte di Natale, Messa in Duomo. L’arcivescovo di Spoleto-Norcia e Presidente della Conferenza Episcopale Umbra mons. Renato Boccardo ha presieduto la veglia nella Basilica Cattedrale di Spoleto. Molti i fedeli presenti che, nella preghiera, hanno offerto a Dio le proprie notti e le proprie tenebre, certi che Gesù nasce nel cuore di ciascuno per colmare ogni vuoto e dissipare ogni dubbio. La liturgia è stata animata dalla Cappella Musicale del Duomo, diretta dal maestro Francesco Corrias, con all’organo il maestro Paolo Sebastiani. Nell’omelia mons. Boccardo ha sottolineato come oggi si ha «l’impressione di vivere in un tempo nel quale le tenebre si estendono intorno a noi, sensazione che si accentua quando confrontiamo le notizie drammatiche e dolorose che quasi quotidianamente smentiscono le grandi speranze che ciascuno cerca di coltivare e di ravvivare per il presente e per il futuro.

Video

I Vescovi di Spoleto-Norcia e di Terni-Narni-Amelia, territori in cui hanno sede gli stabilimenti della ex Novelli, condividono l’ansia e la preoccupazione di tante famiglie che affrontano nuovamente un tempo difficile per la serenità e la sicurezza della vita quotidiana, ed esprimono loro viva solidarietà, sostenuta dalla preghiera di tutta la comunità ecclesiale. Auspicano che, con l’impegno di tutte le parti interessate, si giunga ad una soluzione concreta ed efficace degli attuali problemi e sollecitano il coinvolgimento delle diverse realtà imprenditoriali del Paese affinché l’Azienda possa continuare ad essere garante di occupazione e sviluppo nella regione (Spoleto e Terni, 23 dicembre 2017). 

Sabato 16 dicembre 2017 nella chiesa parrocchiale di S. Brizio di Spoleto l’arcivescovo Renato Boccardo ha celebrato la Messa in preparazione al Natale con gli ospiti e rispettive famiglie, operatori e amici del Centro di Solidarietà (CeIS) “Don Guerrino Rota” di Spoleto, da oltre trenta anni impegnato nel ridare speranza a giovani caduti nel tunnel della droga o di altre dipendenze. Gli onori di casa sono stati fatti dal presidente del Centro mons. Eugenio Bartoli, che è anche parroco di Montebibico, Strettura e Valle S. Martino nel Comune di Spoleto, di Cecalocco di Terni e cappellano del Carcere di Spoleto. Nella celebrazione è stato anche ricordato il fondatore del CeIS, don Guerrino Rota, a 28 anni dalla morte. Al termine, sono stati consegnati a 30 ragazzi gli attestati di conclusione del programma terapeutico “Progetto Uomo”.

Domenica 17 dicembre 2017 presso la cappella dell’Istituto Nazareno di Spoleto l’Arcivescovo ha celebrato la Messa nella III Domenica di Avvento con le religiose dell’Archidiocesi. Il momento di preghiera e poi quello conviviale che è seguito sono stati organizzati dalla delegata USMI (Unione Superiore Maggiori d’Italia) diocesana suor Monica Cesaretti, delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto. Diverse religiose presenti, dei seguenti Istituti: Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, Maestre Pie Filippini, Suore Convittrici del Bambin Gesù, Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria, Eremite di Campello sul Clitunno.

Foto-gallery

Guarda tutti i video

Mercoledì 10 gennaio 2018 presso la Sala Barberini del Museo Diocesano di Spoleto c’è stata la presentazione del restauro, a cura del Lions Club di Spoleto, del crocefisso ligneo di S. Ponziano della fine del XIII secolo, che sotto i piedi presenta un tassello con la più antica immagine di S. Ponziano a cavallo. Sono intervenuti: l’Arcivescovo Renato Boccardo, Mario Di Spirito presidente Lions Club Spoleto, Maria Elena Bececco vice sindaco facente funzione di Spoleto, Marica Mercalli soprintendente archeologica, belle arti e paesaggio dell’Umbria, Alessandro Dei Priori storico dell’arte, Bruno Bruni della COO.BE.C. Spoleto (società che ha curato il restauro), Pietro Emilio Rendinella past president del Lions Club di Spoleto (che ha curato un video esplicativo di tutte le operazioni di restauro).

Foto-gallery

Nel Documento pastorale a conclusione dell’Assemblea Sinodale della Chiesa di Spoleto-Norcia, celebrata nell’anno pastorale 2016-2017, l’arcivescovo Renato Boccardo annunciava l’intenzione di istituire cinque tavoli «aperti a preti e laici che vogliano riflettere ed impegnarsi ... per aiutare il vescovo – si legge al n. 66 - a meglio servire ed animare la Chiesa che gli è affidata e per contribuire efficacemente alla diffusione del messaggio evangelico nel nostro territorio…per favorire un’esperienza concreta di sinodalità». Il primo incontro si è tenuto il 27 gennaio scorso e il prossimo si terrà sabato 3 marzo dalle 15.00 alle 19.00 a Cannaiola di Trevi, presso i locali del santuario del beato Pietro Bonilli. La finalità è studiare, progettare e proporre iniziative in merito ai temi dei tavoli: “Diocesi e territorio”, “Matrimonio e famiglia”, “Giovani e futuro”, “Fede e cultura” e “Carità e impegno sociale”.

Notte di Natale, Messa in Duomo. L’arcivescovo di Spoleto-Norcia e Presidente della Conferenza Episcopale Umbra mons. Renato Boccardo ha presieduto la veglia nella Basilica Cattedrale di Spoleto. Molti i fedeli presenti che, nella preghiera, hanno offerto a Dio le proprie notti e le proprie tenebre, certi che Gesù nasce nel cuore di ciascuno per colmare ogni vuoto e dissipare ogni dubbio. La liturgia è stata animata dalla Cappella Musicale del Duomo, diretta dal maestro Francesco Corrias, con all’organo il maestro Paolo Sebastiani. Nell’omelia mons. Boccardo ha sottolineato come oggi si ha «l’impressione di vivere in un tempo nel quale le tenebre si estendono intorno a noi, sensazione che si accentua quando confrontiamo le notizie drammatiche e dolorose che quasi quotidianamente smentiscono le grandi speranze che ciascuno cerca di coltivare e di ravvivare per il presente e per il futuro.

Video

I Vescovi di Spoleto-Norcia e di Terni-Narni-Amelia, territori in cui hanno sede gli stabilimenti della ex Novelli, condividono l’ansia e la preoccupazione di tante famiglie che affrontano nuovamente un tempo difficile per la serenità e la sicurezza della vita quotidiana, ed esprimono loro viva solidarietà, sostenuta dalla preghiera di tutta la comunità ecclesiale. Auspicano che, con l’impegno di tutte le parti interessate, si giunga ad una soluzione concreta ed efficace degli attuali problemi e sollecitano il coinvolgimento delle diverse realtà imprenditoriali del Paese affinché l’Azienda possa continuare ad essere garante di occupazione e sviluppo nella regione (Spoleto e Terni, 23 dicembre 2017). 

Sabato 16 dicembre 2017 nella chiesa parrocchiale di S. Brizio di Spoleto l’arcivescovo Renato Boccardo ha celebrato la Messa in preparazione al Natale con gli ospiti e rispettive famiglie, operatori e amici del Centro di Solidarietà (CeIS) “Don Guerrino Rota” di Spoleto, da oltre trenta anni impegnato nel ridare speranza a giovani caduti nel tunnel della droga o di altre dipendenze. Gli onori di casa sono stati fatti dal presidente del Centro mons. Eugenio Bartoli, che è anche parroco di Montebibico, Strettura e Valle S. Martino nel Comune di Spoleto, di Cecalocco di Terni e cappellano del Carcere di Spoleto. Nella celebrazione è stato anche ricordato il fondatore del CeIS, don Guerrino Rota, a 28 anni dalla morte. Al termine, sono stati consegnati a 30 ragazzi gli attestati di conclusione del programma terapeutico “Progetto Uomo”.

Domenica 17 dicembre 2017 presso la cappella dell’Istituto Nazareno di Spoleto l’Arcivescovo ha celebrato la Messa nella III Domenica di Avvento con le religiose dell’Archidiocesi. Il momento di preghiera e poi quello conviviale che è seguito sono stati organizzati dalla delegata USMI (Unione Superiore Maggiori d’Italia) diocesana suor Monica Cesaretti, delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto. Diverse religiose presenti, dei seguenti Istituti: Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, Maestre Pie Filippini, Suore Convittrici del Bambin Gesù, Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria, Eremite di Campello sul Clitunno.

Foto-gallery

Vai alla sezione "Il Risveglio News" per la raccolta completa