I soggetti coinvolti nella Visita Pastorale

I soggetti coinvolti nella Visita Pastorale
thumb_stemma_boccardo

I soggetti coinvolti nella Visita Pastorale

/
/
I soggetti coinvolti nella Visita Pastorale
thumb_stemma_boccardo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

I primi soggetti ad essere coinvolti nella Visita Pastorale sono anzitutto le comunità parrocchiali, che l’Arcivescovo desidera incontrare nel momento forte della celebrazione dell’Eucaristia nel Giorno del Signore. Incontrerà poi i sacerdoti, i diaconi, le comunità religiose, il Consiglio pastorale e quello per gli affari economici, i genitori dei ragazzi che celebrano i sacramenti della iniziazione cristiana, i ragazzi del catechismo, i giovani, gli operatori pastorali dei vari ambiti.

Sarà opportuno prevedere la visita a qualche ammalato, ad un luogo significativo di devozione mariana e al Cimitero (uno in ogni parrocchia), nonché del tempo a disposizione di quanti desiderano incontrare personalmente l’Arcivescovo. 

È bene che gli incontri con le singole categorie di persone siano organizzati per tutta la zona pastorale, al fine di far crescere la comunione e la collaborazione. L’Arcivescovo visiterà volentieri anche le scuole che lo accolgono, le industrie e le Istituzioni civili e amministrative del territorio che lo desiderano. Là dove ci sono ospedali, case di cura o accoglienza per anziani l’Arcivescovo desidera recarsi per portare una parola di speranza e di conforto.

 


ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Seguici su Facebook