Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Nella mattina di venerdì 19 gennaio 2018 nella Biblioteca Arcivescovile a Spoleto l’arcivescovo mons. Renato Boccardo ha incontrato i giornalisti del territorio in occasione della festa di S. Francesco di Sales. Era presente Giorgio Pallucco direttore della Caritas diocesana e delegato regionale della Caritas Umbria, che ha illustrato il bilancio delle attività della Caritas del 2017, sia quelle riguardanti l’emergenza terremoto che quelle ordinarie.

Nel pomeriggio di domenica 14 gennaio 2018, dopo il solenne pontificale del mattino in Duomo, le celebrazioni in onore del patrono di Spoleto S. Ponziano sono proseguite con i Secondi Vespri pontificali in Cattedrale presieduti dall’arcivescovo Renato Boccardo. Ancora una volta tanti i fedeli accorsi per rendere omaggio al giovane martire, decapitato in odio alla fede nel 175 d.c. «Ponziano – ha detto il Presule nell’omelia - non si è convertito ad una dottrina, bensì ad una persona! Prima che un cambiamento di pensiero, il suo è stato un cambiamento di cuore. Di conseguenza, sulla bilancia della vita Ponziano ha visto “sbilanciarsi” tutto dalla parte della conoscenza di Cristo. E questo processo ha trasformato completamente la sua esistenza.

Foto-Gallery 1 - Foto-Gallery 2

Sabato 13 gennaio 2018, vigilia della festa di S. Ponziano, patrono di Spoleto e dell’intera Archidiocesi, nella Basilica Cattedrale mons. Renato Boccardo ha ordinato presbitero il diacono Bartolomeo Gladson Sagayaraj, di origini indiane, che svolge il suo servizio pastorale nelle parrocchie di Trevi, Borgo Trevi, Bovara di Trevi e Santa Maria in Valle di Trevi, coadiuvando i sacerdoti che hanno la responsabilità di quelle comunità (don Jozef Gercàk, mons. Oreste Baraffa e don Kamil Ragan).

Foto-gallery 1 - Foto-gallery 2

Video

Mercoledì 10 gennaio 2018 presso la Sala Barberini del Museo Diocesano di Spoleto c’è stata la presentazione del restauro, a cura del Lions Club di Spoleto, del crocefisso ligneo di S. Ponziano della fine del XIII secolo, che sotto i piedi presenta un tassello con la più antica immagine di S. Ponziano a cavallo. Sono intervenuti: l’Arcivescovo Renato Boccardo, Mario Di Spirito presidente Lions Club Spoleto, Maria Elena Bececco vice sindaco facente funzione di Spoleto, Marica Mercalli soprintendente archeologica, belle arti e paesaggio dell’Umbria, Alessandro Dei Priori storico dell’arte, Bruno Bruni della COO.BE.C. Spoleto (società che ha curato il restauro), Pietro Emilio Rendinella past president del Lions Club di Spoleto (che ha curato un video esplicativo di tutte le operazioni di restauro).

Foto-gallery

Notte di Natale, Messa in Duomo. L’arcivescovo di Spoleto-Norcia e Presidente della Conferenza Episcopale Umbra mons. Renato Boccardo ha presieduto la veglia nella Basilica Cattedrale di Spoleto. Molti i fedeli presenti che, nella preghiera, hanno offerto a Dio le proprie notti e le proprie tenebre, certi che Gesù nasce nel cuore di ciascuno per colmare ogni vuoto e dissipare ogni dubbio. La liturgia è stata animata dalla Cappella Musicale del Duomo, diretta dal maestro Francesco Corrias, con all’organo il maestro Paolo Sebastiani. Nell’omelia mons. Boccardo ha sottolineato come oggi si ha «l’impressione di vivere in un tempo nel quale le tenebre si estendono intorno a noi, sensazione che si accentua quando confrontiamo le notizie drammatiche e dolorose che quasi quotidianamente smentiscono le grandi speranze che ciascuno cerca di coltivare e di ravvivare per il presente e per il futuro.

Video

I Vescovi di Spoleto-Norcia e di Terni-Narni-Amelia, territori in cui hanno sede gli stabilimenti della ex Novelli, condividono l’ansia e la preoccupazione di tante famiglie che affrontano nuovamente un tempo difficile per la serenità e la sicurezza della vita quotidiana, ed esprimono loro viva solidarietà, sostenuta dalla preghiera di tutta la comunità ecclesiale. Auspicano che, con l’impegno di tutte le parti interessate, si giunga ad una soluzione concreta ed efficace degli attuali problemi e sollecitano il coinvolgimento delle diverse realtà imprenditoriali del Paese affinché l’Azienda possa continuare ad essere garante di occupazione e sviluppo nella regione (Spoleto e Terni, 23 dicembre 2017).