Giornata di digiuno e di preghiera indetta da papa Francesco per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero: l’Archidiocesi aderisce all’invito e organizza, sabato 7 settembre, due momenti di preghiera presieduti dall’Arcivescovo

Giornata di digiuno e di preghiera indetta da papa Francesco per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero: l’Archidiocesi aderisce all’invito e organizza, sabato 7 settembre, due momenti di preghiera presieduti dall’Arcivescovo

Giornata di digiuno e di preghiera indetta da papa Francesco per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero: l’Archidiocesi aderisce all’invito e organizza, sabato 7 settembre, due momenti di preghiera presieduti dall’Arcivescovo

/
/
/
Giornata di digiuno e di preghiera indetta da papa Francesco per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero: l’Archidiocesi aderisce all’invito e organizza, sabato 7 settembre, due momenti di preghiera presieduti dall’Arcivescovo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

«Vivo con particolare sofferenza e preoccupazione – ha detto papa Francesco nell’Angelus di domenica 4 settembre – le tante situazioni di conflitto che ci sono in questa nostra terra, ma, in questi giorni, il mio cuore è profondamente ferito da quello che sta accadendo in Siria e angosciato per i drammatici sviluppi che si prospettano…Per questo, fratelli e sorelle, ho deciso di indire per tutta la Chiesa, il 7 settembre prossimo, vigilia della ricorrenza della Natività di Maria, Regina della Pace, una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero, e anche invito ad unirsi a questa iniziativa, nel modo che riterranno più opportuno, i fratelli cristiani non cattolici, gli appartenenti alle altre Religioni e gli uomini di buona volontà…

L’umanità – ha proseguito il Vescovo di Roma – ha bisogno di vedere gesti di pace e di sentire parole di speranza e di pace! Chiedo a tutte le Chiese particolari che, oltre a vivere questo giorno di digiuno, organizzino qualche atto liturgico secondo questa intenzione».

L’archidiocesi di Spoleto-Norcia, in cordiale e convinta adesione all’invito di papa Francesco, si raccoglierà in preghiera e digiuno per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero in due momenti particolari di sabato 7 settembre, entrambi presieduti dall’arcivescovo mons. Renato Boccardo: alle ore 7,30 a San Luca di Montefalco e al Santuario della Madonna della Stella, in occasione della consueta preghiera mensile per implorare il dono di vocazioni sacerdotali; alle ore 21.00 presso il Santuario della Madonna di Loreto in Spoleto, con una speciale Veglia di preghiera.

L’Arcivescovo, inoltre, invita le singole parrocchie ad organizzare similari momenti di preghiera nella giornata di sabato 7 settembre. La seguente intenzione venga inserita nella Preghiera universale o dei fedeli di tutte le Messe festive di sabato 7 e domenica 8 settembre: “Per le popolazioni della Siria, del Medio Oriente e del mondo intero, vittime della violenza, dell’odio e della guerra: i Responsabili delle Nazioni ascoltino la voce della propria coscienza, non si rinchiudano nei propri interessi ma guardino all’altro come ad un fratello, intraprendano con coraggio e decisione la via dell’incontro e del negoziato superando la cieca contrapposizione, riscoprano la cultura del dialogo, unica strada per la pace”.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Seguici su Facebook