Crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo. Riunito il Comitato tecnico

Crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo. Riunito il Comitato tecnico
s_ giacomo.thumb

Crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo. Riunito il Comitato tecnico

/
/
/
Crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo. Riunito il Comitato tecnico
s_ giacomo.thumb
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Si è riunito, nella mattina di mercoledì 24 novembre 2010 nel Palazzo arcivescovile di Spoleto, il Comitato tecnico per la chiesa di S. Giacomo di Spoleto. L’incontro è servito a definire la situazione dell’edificio dopo il crollo del tetto, avvenuto martedì 23 novembre, durante i lavori di consolidamento iniziati nella scorsa primavera.

Presenti al tavolo i vari soggetti interessati: la Curia arcivescovile di Spoleto, con il vicario generale mons. Luigi Piccioli, il vicario episcopale mons. Giampiero Ceccarelli e i tecnici, la Soprintendenza B.A.P., la Soprintendenza B.S.A.E., il Comune di Spoleto, il progettista delle strutture, il collaudatore tecnico amministrativo, il direttore dei lavori, i Vigili Urbani, il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione, la ditta C.E.S.A., il Commissariato di Spoleto.

Alla riunione, il Comitato è stato molto chiaro sull’obiettivo primario che è quello della salvaguardia del bene nel suo complesso e, in particolare, del ciclo pittorico dello Spagna. I vari soggetti, nel rispetto delle proprie competenze, hanno collegialmente concordato le modalità operative di intervento e di messa in sicurezza dell’edificio, che dovranno essere realizzate nel più breve tempo possibile.

Così, si intende venire incontro soprattutto al desiderio e all’aspettativa della comunità locale, la quale non vede l’ora di poter tornare a celebrare le lodi del Signore nella chiesa tanto cara e amata.

 

Crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo. Nessun ferito. Sopralluogo dell’arcivescovo

Martedì 23 novembre 2010 alle ore 10.30 è crollato il tetto della chiesa di S. Giacomo in S. Giacomo di Spoleto. L’edificio era attualmente chiuso al culto per interventi di restauro e consolidamento. Al momento del crollo, nell’aula liturgica, erano presenti cinque operai della ditta che sta eseguendo i lavori. Fortunatamente nessuno di essi è rimasto ferito. Nel primo pomeriggio l’Arcivescovo Renato Boccardo, insieme ai tecnici della Curia, al parroco don Giovanni Cocianga e al Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, ha fatto un sopralluogo all’interno della chiesa.

In mattinata, appena il crollo, si era recato a S. Giacomo il Vicario Generale mons. Luigi Piccioli, fino a pochi mesi fa parroco proprio della popolosa frazione.

Come prima cosa la Chiesa diocesana di Spoleto-Norcia ringrazia Dio per l’incolumità degli operai. Inoltre, vuole sottolineare che, fortunatamente, è salvo il catino absidale che contiene il famoso ciclo pittorico di Giovanni di Pietro detto lo Spagna del 1526. La Curia Arcivescovile precisa che fin quando non verranno espletati tutti gli accertamenti non si possono individuare le cause del crollo. Comunque, l’Archidiocesi si impegnerà ancora di più nel garantire il recupero dell’edificio in tempi ragionevoli. Una prima riunione tecnico-operativa per fare il punto della situazione e studiare le strategie da percorrere è stata già fissata per mercoledì 24 novembre nel Palazzo Arcivescovile tra la committenza, la Sovrintendenza, il Comune, la Asl, i tecnici e l’impresa.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

ultime pubblicazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Seguici su Facebook