Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Catechesi

Up

Catechesi 2020-2021

catechesi 2017

“Una iniziazione cristiana agile e bella” è il percorso di catechesi di iniziazione cristiani in vigore nell’Archidiocesi di Spoleto-Norcia, frutto dell’Assemblea sinodale celebrata nell’anno pastorale 2016-2017 e delle riflessioni dei presbiteri durante la loro Assemblea a Roccaporena nel giugno 2017.

NOTE INTRODUTTIVE ALL'ITINERARIO CATECHETICO "UNITARIO" PER L'ANNO PASTORALE 2020-2021

La situazione attuale derivante dal riaccendersi della pandemia ci chiede di rivedere la proposta del cammino catechistico. Terremo dunque presenti queste indicazioni:

1. Anzitutto occorre avere grande prudenza e grande responsabilità evitando di mettere in atto proposte che compromettano la salute dei ragazzi e delle loro famiglie; ciò potrebbe accadere se si cedesse alla tentazione di riproporre il più possibile l'impostazione precedente al Covid.

2. Il cammino attuale prevede una proposta unica per tutti e tre gli anni, allo scopo di renderla più facilmente realizzabile viste le difficoltà che il rispetto delle norme sanitarie comporterà per tutti; starà alle parrocchie introdurre le eventuali sottolineature e attenzioni legate all'età dei ragazzi; solo nella immediatezza dei sacramenti i percorsi saranno differenziati.

3. Il cammino inizierà come sempre con la prima domenica di Avvento e sarà accompagnato dalle schede (più semplici) proposte dall'Ufficio catechistico, ma è sembrato opportuno, quasi in forma di rodaggio e per una migliore organizzazione, suggerire due schede relative alle ultime due domeniche dell'anno liturgico.

4. Pertanto, a meno che non sopravvengano restrizioni ulteriori, la catechesi potrebbe avere queste modalità:

  1. per le parrocchie che hanno piccoli gruppi: si potrebbe tenere l'incontro catechistico in presenza purché i locali siano sufficientemente ampi; qualora non ci fossero, si potrebbe fare direttamente in chiesa;
  2. per le parrocchie che hanno gruppi più numerosi e più grandi, che renderebbero problematica anche la partecipazione alla messa domenicale, si suggerisce una forma di alternanza dividendo a metà i gruppi e quindi il numero dei ragazzi: coloro che il sabato partecipano alla catechesi in presenza non partecipano alla messa, e viceversa la settimana successiva; in questo modo per tutti c'è l'opportunità di partecipare ogni quindici giorni sia alla catechesi che alla messa; (questa seconda proposta potrebbe essere completata da una forma di catechesi digitale per coloro che, secondo la turnazione, non partecipano alla catechesi in presenza);
  3. laddove le proposte precedenti diventassero difficili da realizzare si scelga la catechesi in forma digitale utilizzando le schede proposte dall'Ufficio catechistico.

5. Come spesso è stato ricordato e richiamato anche dall'Arcivescovo e come tutti comprendiamo chiaramente, questa situazione diventa una grande opportunità per coinvolgere e responsabilizzare le famiglie circa l’educazione religiosa dei figli e la crescita della intera famiglia nella fede: potrebbero essere coinvolte invitandole ad utilizzare direttamente le schede pubblicate sito web della diocesi rielaborandole, se si ritiene opportuno, a livello parrocchiale; una catechesi, anche se molto semplice, fatta dai genitori diventa per i figli molto più efficace sia a livello psicologico che a livello spirituale.

Più volte ci siamo sentiti dire e abbiamo detto anche noi che occorre trasformare questo tempo difficile in occasione di grazia per ritrovare l'essenziale non solo nelle cose da fare o da proporre, ma anche per ritrovare una più profonda interiorità e spiritualità personale e una più vissuta responsabilità nel vivere e nel trasmettere la fede che comporta anche una seria collaborazione al bene comune: o ci salviamo insieme o non si salva nessuno.

 
 
Powered by Phoca Download