Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Assemblea Sinodale 2016-17

Camminare
insieme

Catechesi 2019-2020

Catechesi 2019-2020

Complesso Monumentale del Duomo di Spoleto

Arte dello Spirito – Spirito dell’Arte

Ritiri spirituali per tutti. Iscriviti qui.
02 Set 2019 14:21Ritiri spirituali per tutti. Iscriviti qui.

La Diocesi, per l'Anno Pastorale 2019-2020, propone quattro "ritiri spirituali per tutti" (operatori pastorali, persone singole e famiglie). Si tratta di un tempo di ascolto, riflessione e preghiera insieme ad altri fratelli e sorelle che desiderano camminare sulla via del Vangelo. Gli incontri si terranno il 1° dicembre 2019, il 19 gennaio, l'8 marzo e il 17 maggio 2020 presso il Santuario del beato Pietro Bonilli a Cannaiola di Trevi, dalle 10.00 alle 18.00. In allegato la locandina, con i temi e i relatori dei quattro incontri e il programma di ogni giornata.  Per iscriversi, compila [ ... ]

Leggi tutto

Brevi dall'Archidiocesi

«Un caro saluto e un abbraccio a tutti voi». Con queste parole mons. Eugenio Bartoli, presidente del Centro di Solidarietà “don Guerrino Rota di Spoleto, ha salutato tutti gli intervenuti, sabato 25 maggio 2019 presso il ristorante Zengoni, alla cerimonia di congratulazioni per le persone che hanno concluso il percorso di uscita dalla tossicodipendenza e che hanno raccolto così il frutto di un lavoro lungo e difficile, svolto nella successione delle fasi nelle quali si articola il percorso terapeutico. Non potevano mancare naturalmente le loro famiglie di origine, che stanno ritrovando quella speranza che sembrava perduta. Don Eugenio ha portato il saluto dell’arcivescovo Renato Boccardo che non ha potuto condividere come gli altri anni questo momento di festa in quanto impegnato come Presidente della Conferenza episcopale umbra al Santuario dell’Amore Misericordioso a Collevalenza di Todi.

Il Collegamento Nazionale dei Santuari Italiani, unitamente all’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza episcopale italiana e in collaborazione con l’Ufficio nazionale per la Pastorale delle Vocazioni, ha proposto per la prima volta, nella notte tra l’1 e il 2 giugno 2019, LA NOTTE DEI SANTUARI. E' stata un’occasione per accendere una luce sul forte valore simbolico che i Santuari hanno per la Comunità cristiana e per l’umanità tutta. Anche la nostra Archidiocesi ha partecipato a questo evento. Di seguito le iniziative svolte nei “nostri” Santuari.

«Anche la nostra Diocesi - come tante altre in Italia - accoglierà prossimamente nelle sue strutture alcune famiglie di profughi provenienti dai corridoi umanitari aperti dal nord-Africa e forse anche dalla Siria». Questo l’annuncio che l’Arcivescovo  aveva fatto al termine dell’omelia dell’Assunta il 15 agosto dello scorso anno. Da quella data gli Uffici della Caritas diocesana, diretti da Giorgio Pallucco, si sono attivati per avviare le procedure necessarie per questo progetto. E finalmente nel pomeriggio di venerdì 24 maggio 2019 la Diocesi accoglierà marito, moglie e due figli: sono profughi siriani giunti in Italia con i corridoi umanitari e accolti fino ad ora dalla Comunità di S. Egidio in Campania.

Carissimo/a questo giorno ci ricorda che a Dio tutto è possibile. Buona festa di Santa Rita». Questo è il messaggio che mercoledì 22 maggio 2019, di buon mattino, hanno ricevuto sul telefonino i tantissimi devoti della Santa dei casi impossibile in un qualche modo collegati col santuario di Cascia. Mittente: le monache agostiniane di Cascia custodi del corpo della Santa ed eredi del suo messaggio spirituale. La giornata poi è stata avviata dalla tradizionale processione con la statua della Santa partita da Roccaporena, paese natale di Rita: giunta in città si è unita al corteo storico che ogni anno ripropone i momenti salienti della vita di questa grande donna. Il tutto è culminato dinanzi alla Basilica, dove alle 11.00 il cardinale Giovanni Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha presieduto il solenne pontificale. Hanno concelebrato: mons. Renato Boccardo arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Giovanni Scanavino vescovo emerito di Orvieto-Todi, sacerdoti dell’ordine di S. Agostino e diocesani. Nutrita la presenza delle autorità civili e militari.

Il pomeriggio di venerdì 17 maggio 2019 tantissime persone si sono recate nella Cattedrale di Spoleto per venerare le reliquie di Santa Bernadette. Nel mentre, nella Cappella del Santissimi Sacramento c’era l’adorazione eucaristica e diversi sacerdoti erano lungo le navate laterali per le confessioni. Giovani e anziani, famiglie e scolaresche, religiose e sacerdoti hanno sostato in preghiera dinanzi alle reliquie della giovane a cui nel 1858 apparve la Vergine Maria a Lourdes. Molti hanno acceso una candela per affidare alla Santa gioie e sofferenze, tanti altri hanno messo per iscritto su un post-it la loro preghiera. Alle 18.00 c’è stata la Messa celebrata dall’Arcivescovo con la partecipazione di diversi malati e disabili, che hanno ricevuto il Sacramento dell’Unzione degli Infermi, accompagnati dai volontari dell’UNITALSI delle seguenti sottosezioni dell’Umbria: Spoleto, Perugia, Todi, Gubbio, Foligno, Assisi, Terni.

Foto-gallery Norcia / Foto-gallery Clarisse Montefalco / Foto-gallery arrivo a Bevagna / Foto-gallery Messa Arcivescovo Bevagna / Foto-gallery arrivo reliquie a Spoleto

Foto-gallery Messa Duomo Spoleto / Foto-gallery processione Spoleto

VIDEO

Mercoledì 24 aprile 2019 sono giunte in Italia, all’aeroporto di Orio al Serio di Bergamo, su un volo partito da Lourdes, le reliquie di Santa Bernadette Soubirous che andranno pellegrine in 34 Diocesi italiane, tra cui quella di Spoleto-Norcia, unica in Umbria. Quest’anno, infatti, si celebrano il 175° della nascita e il 140° della morte di Santa Bernadette Soubirous, alla quale, l’11 febbraio 1858, a Lourdes, apparve per la prima volta la Madonna. Bernadette aveva 14 anni. Le apparizioni, in tutto 18, proseguirono fino a venerdì 16 luglio 1858. Bernadette fu profondamente segnata da quell’esperienza. Non senza sofferenze.

Canale twitter Arcivescovo

ArcivescovoSpo Come il Samaritano sulla via di Gerico, siamo chiamati a vedere ‘oltre’, non soltanto guardare. Guardare non implic… https://t.co/AQ31MjN0uM
ArcivescovoSpo Alla fine della vita terrena, verremo misurati sull’Amore; sul bene fatto è quello non fatto... #TerraSantahttps://t.co/fGXVqwE0ku
ArcivescovoSpo È richiesta a tutti, anche a noi preti e a tutti coloro che ricoprono incarichi vari, la testimonianza della vita,… https://t.co/FMhWmPMEB5
ArcivescovoSpo Assemblea Ecclesiale della regione Umbria: inizia un momento alto di comunione, di “Chiesa” #ChiesaCattolicahttps://t.co/4d0SpHMBYM
ArcivescovoSpo Aspettavamo da tempo che le Istituzioni prendessero coscienza della “intollerabile lentezza” dell’opera di ricostru… https://t.co/fzXRA6CUew
ArcivescovoSpo Le differenze non sono una minaccia per la nostra identità #confronto #ascolto
ArcivescovoSpo RT @DueMondiNews: +++ È la seconda chiesa in Valnerina ad essere di nuovo fruibile ai fedeli dopo i terremoti del 2016 – le parole del sin…
ArcivescovoSpo Dio Padre aspetta sempre il nostro ritorno, ogni giorno e non chissà dopo quale tragedia. Tocca a noi riempire le g… https://t.co/Ia4y24bysQ

Bibbia e Almanacco

Media diocesani

  1. Photo Gallery
  2. Ultimi video
  3. Il Risveglio News
  4. Web TG

Guarda tutti i video