Don Guerrino Conti, parroco emerito di Giano dell’Umbria, è tornato alla Casa del Padre.

Don Guerrino Conti, parroco emerito di Giano dell’Umbria, è tornato alla Casa del Padre.

Don Guerrino Conti, parroco emerito di Giano dell’Umbria, è tornato alla Casa del Padre.

/
/
Don Guerrino Conti, parroco emerito di Giano dell’Umbria, è tornato alla Casa del Padre.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Don Guerrino Conti e l’Arcivescovo Boccardo

Nella mattina dell’8 aprile 2022, a quasi 92 anni, è tornato alla Casa del Padre don Guerrino Conti parroco emerito di Giano dell’Umbria. Era nato a Fratta di Montefalco il 3 maggio 1930 ed era stato ordinato presbitero il 1° luglio 1956 dall’arcivescovo Mario Raffaele Radossi. Viveva a casa dei familiari a Mercatello di Castel Ritaldi e negli ultimi anni le sue condizioni di salute sono lentamente peggiorate.

«Nel ringraziare il Signore per i lunghi anni di generoso servizio pastorale di don Guerrino – afferma l’arcivescovo Renato Boccardo – raccomandiamo la sua anima all’amore compassionevole di Cristo Buon Pastore. Affidiamo il compianto presbitero alla materna protezione della Vergine Maria, da lui amata e venerata nel santuario della Madonna della Stella, di S. Biagio, titolare della chiesa della Fratta dove è nato, e di S. Michele, titolare della parrocchia di Giano che ha servito con zelo e con passione».

Dopo l’ordinazione don Guerrino è stato qualche anno in Seminario a Spoleto come Prefetto, poi è nominato vice parroco di Gualdo Cattaneo (parroco era don Giuseppe Boccanera) e direttore del collegio dei ragazzi presente in quella comunità. Nel 1971 l’arcivescovo Giuliano Agresti, dopo qualche anno di permanenza anche a Torre del Colle di Bevagna, lo nomina parroco di Giano dell’Umbria al posto di don Andrea Ottonello. Oltre al capoluogo aveva la cura pastorale anche dei fedeli che vivevano nelle frazioni di Bivio Moscatini, Casa Naticchia, Fabbri, Formicaro, Macciano, Palombaro, Rustichino, S. Sabino, Santo Stefano e Seggiano. Ha insegnato religione alla scuola media di Giano dell’Umbria e per diversi anni è stato segretario della Congregazione del Suffragio della Diocesi, che ha tra i suoi compiti principali dare una degna sepoltura ai sacerdoti e pregare per loro. Nel 2010 diventa parroco emerito di Giano dell’Umbria, sostituito da don Giuseppe Iavarone, e si ritira a vivere con i familiari. Fin quando la salute lo ha permesso si recava a concelebrare nella parrocchia di Castel Ritaldi o nel Santuario della Madonna della Stella in Montefalco.

Don Guerrino è ricordato da tutti per le sue grandi doti umane e spirituali, era un uomo di dialogo, tranquillo, solare, rispettoso del pensiero altrui, sempre ben voluto.

Rito esequie. La salma è esposta nel Santuario della Madonna Bruna a Castel Ritaldi (alle 20.00 chiusura) e il Rito delle Esequie, presieduto dall’Arcivescovo, verrà celebrato sabato 9 aprile 2022 alle ore 15.00 nel Santuario della Madonna della Stella in Montefalco.

Dalla stessa rubrica...

ultime pubblicazioni

ultime pubblicazioni

Seguici su Facebook

iscriviti alla newsletter dell’archidiocesi spoleto norcia

Rimani aggiornato sulle novità ed eventi importanti della nostra Diocesi.

stemma-archidiocesi-spoleto-norcia-bianco

archidiocesi spoleto norcia

© Archidiocesi di Spoleto-Norcia | Via Aurelio Saffi, 13 – 06049 Spoleto (PG)
Telefono: 0743.23101 | Fax: 0743.231036 | E-mail: segreteria@spoletonorcia.it

iscriviti alla newsletter dell’archidiocesi spoleto norcia

Rimani aggiornato sulle novità ed eventi importanti della nostra Diocesi.

stemma-archidiocesi-spoleto-norcia-bianco

archidiocesi
spoleto norcia

© Archidiocesi di Spoleto-Norcia | Via Aurelio Saffi, 13 – 06049 Spoleto (PG)
Telefono: 0743.23101 | Fax: 0743.231036 | E-mail: segreteria@spoletonorcia.it