Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Duis quam quam, congue ut sodales ut, gravida pulvinar urna. Nunc eget leo eros. Aenean blandit posuere ipsum, quis pharetra metus scelerisque ac. Nam pretium leo id nisi pharetra ut laoreet dolor pellentesque. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Sed mauris nisi, sollicitudin at fringilla sed, malesuada et magna. Quisque imperdiet cursus arcu varius eleifend. Phasellus sed facilisis odio.

 

L'arcivescovo di Spoleto-Norcia ha invitato alla sensibilizzazione in merito agli eventi tragici che hanno colpito Pakistan, India e Cina, invitando a rispondere concretamente all'appello lanciato dalla Caritas italiana con una colletta, individuata nella giornata di domenica 26 settembre.

Come è noto, le alluvioni e gli altri tragici eventi climatici verificatisi in Pakistan, in India e in Cina hanno creato una situazione particolarmente difficile. In Pakistan le prime stime parlano di circa 20 milioni di persone colpite.

La Caritas pakistana, con l'aiuto delle altre Caritas nazionali,  sta sostenendo un programma di emergenza a favore delle popolazioni colpite. Caritas italiana, da parte sua, ha individuato cinque diocesi tra quelle maggiormente danneggiate: Multan, Quetta, Falsalabad, Rawalpindi, Hyderabad, per un totale di 4.795 famiglie alle quali sta fornendo assistenza sanitaria e distribuendo tende, cibo, articoli per la persona. La Cei ha già stanziato un milione di euro e ha invitato tutte le comunità eEcclesiali alla preghiera ed al sostegno delle iniziative promosse da Caritas italiana.

Pertanto, invito le parrocchie e rettorie della nostra Archidiocesi - in tutte le Messe che saranno celebrate domenica 26 settembre p.v. - ad elevare una fervente preghiera al Dio della vita per quelle popolazioni particolarmente provate e a promuovere una speciale colletta di solidarietà. Le offerte raccolte potranno essere consegnate alla Caritas diocesana, che provvederà a trasmetterle a destinazione.

 

Un nuovo container di generi alimentari è partito martedì 16 febbraio 2010 per la Georgia, diretto alla Caritas di quel Paese, alle oltre 600 persone che ogni giorno vanno alla mensa dei poveri.

È il 14 carico di alimenti che Spoleto invia a Tbilisi dal 2003. È il frutto della generosità che la gente delle parrocchie dell'Archidiocesi ha manifestato nel periodo di Avvento e fino alla festa di S. Ponziano.

Continua l’esperienza di Moira Stocchi, giovane ventitreenne de La Bruna di Castel Ritaldi, nella casa famiglia della Caritas Umbria in Kosovo. La scelta della ragazza, che fa parte del servizio civile volontario, è stata accolta con grande ammirazione da tutti, soprattutto per il coraggio e la determinazione che ha mostrato nell’attuare e nel portare avanti questo progetto, volto ad aiutare gli altri, ma significativo anche per la crescita spirituale.

Si terrà martedì 27 novembre ad Assisi la tradizionale Festa della Fraternità rivolta a tutti gli anziani dei centri sociali della diocesi, che la Caritas organizza per la solennità di Cristo Re. Il ritrovo è alle 9.30 nella basilica S. Maria degli Angeli per le confessioni. Alle 10.30 l'arcivescovo Fontana presiederà la messa presso la Porziuncola.
Alle 12.30 ci sarà il pranzo alla Domus Pacis; alle 15.30 l'omaggio alla tomba di S. Francesco e alle 16 la recita dei vespri.
padre_witoldGiovedì 8 novembre 2007 nell’Oratorio del S. Cuore a Spoleto c’è stato l’incontro tra padre Witold Szulcynski, direttore della Caritas Georgia, e le persone che sostengono un’adozione a distanza di bambini georgiani.
E’ stato proiettato un video che brevemente ha illustrato la storia della Georgia e che ha dato la possibilità ai presenti di vedere i vari centri gestiti dalla Caritas.

Foglio periodico redatto dalla caritas diocesana. Ha l'obiettivo di far conoscere a tutti gli operatori caritas della Chiesa di Spoleto-Norcia le varie attività che si organizzano a livello di carità, sia in ambito locale che nazionale.