Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

In risposta ad una richiesta di commento alla recente Ordinanza emessa dal Comune di Spoleto contro l’accattonaggio, la Caritas diocesana di Spoleto-Norcia manifesta la propria ferma condanna di ogni forma di sfruttamento della povertà a qualsiasi fine, sia esso politico, economico o sociale; conferma l’impegno ad assicurare - anche attraverso le Caritas parrocchiali e di Pievania - attenzione, accoglienza e assistenza nei confronti di quanti affrontano quotidianamente il peso e le ferite della vita, senza distinzione di razza, religione e provenienza; rinnova l’appello a tutte le Istituzioni ad unire le forze per garantire una esistenza sicura e dignitosa a chi è costretto a tendere la mano. Combattere la povertà non significa combattere i poveri. La loro presenza tra noi costituisce una sfida che deve essere affrontata con profonda consapevolezza, grande coraggio e immensa carità.

Anche nel nostro territorio, dobbiamo opporci fermamente ad ogni forma di odio, rancore e razzismo e continuare a promuovere e sostenere - come dice Papa Francesco - «la cultura dell’accoglienza e dell’incontro che si contrappone a quella dell’indifferenza e dello scarto».