Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

corpushomeLa sera di giovedì 7 giugno, presso il Santuario della Madonna della Stella in Montefalco, si è tenuta la celebrazione diocesana del Corpus Domini presieduta dall’arcivescovo Renato Boccardo. Moltissimi fedeli si sono riuniti in preghiera per celebrare il mistero dell’Eucaristia in quella che è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa; diversi i sacerdoti – diocesani e religiosi – presenti; la Messa è stata animata nel canto dal coro del Santuario della Stella.

Foto-gallery

«Con l’Eucaristia – ha detto mons. Boccardo nell’omelia – Gesù si dona ai suoi (ai discepoli, ndr), permettendogli di condividere la sua stessa vita. L’Eucaristia è, dunque, l’espressione della vicinanza di Dio al suo popolo, è l’unico, vero e grande tesoro della Chiesa; è un segnale di luce e di speranza, una via nuova dove il dolore non troverà posto. Portare, poi, l’Eucaristia nelle strade – ha proseguito il Presule – è un modo per restituire a Dio quello che è suo: il tempo, lo spazio, i beni che ogni giorno usiamo, la vita. Con questa celebrazione vogliamo affermare ancora una volta che Dio non  è lontano, cammina con noi, è veramente l’Emmanuele (che significa appunto “Dio con noi”, ndr). Lui nella nostra vita rende bella e buona l’esperienza quotidiana».
Terminato il rito dell’Eucaristia, è stata avviata la processione con il Santissimo Sacramento nelle strade intorno al Santuario: un popolo in cammino che ha ascoltato la Parola del Signore, che ha elevato intenzioni di preghiera secondo le necessità della Chiesa, che ha proclamato la propria fede anche con inni e canti a Cristo Eucaristia. Al rientro in chiesa, l’Arcivescovo ha impartito ai presenti la benedizione con il Santissimo Sacramento.