Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

 

Lunedì 14 maggio 2018, presso il Salone dei Vescovi del Palazzo Arcivescovile di Spoleto, è stato presentato il Complesso Monumentale del Duomo di Spoleto, che comprende la Cattedrale, il Museo Diocesano e la Basilica di Sant’Eufemia, con le inedite “visioni” dall’alto – interne ed esterne – della sommità dell’abside del Duomo e del campanile.

Il nuovo progetto dell’Archidiocesi, con la collaborazione di Civita Opera, è definito “Arte dello Spirito – Spirito dell’Arte”: due concetti, una lettura più ampia, ma allo stesso tempo unitaria, dei monumenti della città, in cui la Cattedrale torna a essere non solo fulcro spirituale, ma anche artistico, da cui si diparte ogni altro itinerario.

Per saperne di più visita il sito: https://www.duomospoleto.it

Sabato 10 e domenica 11 marzo prossimi le Pastorali Giovanile e Familiare dell’archidiocesi di Spoleto-Norcia propongono alle persone dai 20 ai 50 anni l’iniziativa: “Offesa, ferita, perdono. Cammini di ricomposizione interiore”. Questo percorso è frutto dell’Assemblea sinodale che la Chiesa spoletana-nursina ha celebrato nell’anno pastorale 2016-2017. Leggiamo, infatti, nel Documento pastorale conclusivo redatto dall’arcivescovo Renato Boccardo «che una delle priorità della comunità cristiana è avere cura della fragilità, mostrando concreta e fattiva attenzione, investendo tempo e forze affinché tutti indistintamente possano farsi strada nella vita».

«San Ponziano sia custode vigile della grandezza e della bellezza della nostra città: perché non sia dilapidata! Vegli con la sua protezione sui nostri bimbi, perché sappiamo preparare loro un mondo sempre più abitabile; la forza della sua testimonianza ricordi ai nostri giovani la grandezza e le esigenze della vera libertà; la memoria del suo martirio custodisca chi governa la nostra comunità nel vero servizio al bene comune; la sua preghiera ottenga a tutti noi di vivere giorni sereni e tranquilli. E il richiamo al suo martirio aiuti tutti a comprendere come debba essere totale e senza compromessi l’impegno di voler essere cristiani; anzi il voler essere “ponzianini” non solo a parole». Con queste parole domenica 14 gennaio mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra, ha concluso l’omelia del solenne pontificale, celebrato in Duomo, in onore di S. Ponziano martire, patrono di Spoleto.

Foto-gallery 1 - Foto-gallery 2 

conclusione assemblea sinodaleDomenica 15 ottobre 2017 a Spoleto, nella Basilica Cattedrale, è stata celebrata l’Assemblea diocesana, momento che ha avviato l'anno pastorale 2017-2018. È sembrata questa l’occasione più giusta per concludere ufficialmente l’Assemblea Sinodale “Per una Chiesa abitata dalla gioia del Vangelo” che la nostra Archidiocesi ha celebrato nell’anno pastorale 2016-2017 e consegnare ai sacerdoti e ai fedeli il Documento Pastorale che ne è scaturito.

Nell'anno pastorale 2016-2017 è offerto a tutti un itinerario di formazione dal tema "Senza la Domenica non possiamo vivere, riscoprire la grazia, la gioia e la novità della Domenica".

Gli incontri sono coordinati da don Luciano Avenati, Vicario Episcopale per la formazione, e si terranno a Spoleto presso la Casa di Preghiera delle Suore della Sacra Famiglia a Collerisana, dalle 10.00 alle 11.30.

In allegato, il calendario completo di date, orari e tema.

Allegati:
Scarica questo file (calendario.pdf)Calendario[ ]237 kB

Come aiutare le popolazioni terremotate tramite la Caritas

In tutta Italia e nel mondo si è scatenata una grande rete di solidarietà a favore delle persone che vivono nelle zone della Valnerina colpite dai terremoti del 24 agosto, del 26 e del 30 ottobre. «Tutto ciò è molto consolante», afferma l’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo. Il Papa, numerosi Cardinali, tantissimi Vescovi, ma anche imprenditori, professionisti, preti, religiosi, religiose e laici hanno contattato il Presule per esprimere vicinanza e preghiera e per capire in che modalità si possono aiutare le persone che hanno perso la casa, il lavoro, i punti di riferimento spirituali e culturali.

L’Archidiocesi comunica che sarà la Caritas a coordinare la raccolta degli aiuti. Chi volesse collaborare con l’invio di generi di prima necessità, deve prima contattare gli operatori della Caritas al numero 0743-220485: loro forniranno le reali necessità della popolazione e ciò consentirà di avere la situazione costantemente sotto controllo, evitando così l’accumulo di enormi quantità di generi. La Caritas ha già predisposto due magazzini per la raccolta nella città di Spoleto. I volontari, poi, distribuiranno nelle varie comunità della Valnerina quanto ricevuto.

Infine, chi volesse contribuire economicamente, può effettuare un bonifico sul conto della Caritas diocesana, presso la banca Unicredit (agenzia di Spoleto), al seguente Iban: IT45M0200821804000104464843. Nella causale indicare “Terremoto Valnerina 2016”.