Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

Assemblea Sinodale 2016-17

Camminare
insieme

Scoprire il mistero della Chiesa

Incontri
di formazione

Festa della Famiglia 2017

Info e iscrizioni

Pellegrinaggio diocesano a Fatima e Santiago de Compostela

Info e iscrizioni

A Siena in mostra alcune opere d’arte della Valnerina ferite dal terremoto. Tanti i legami tra la ci...
27 Dic 2016 10:47A Siena in mostra alcune opere d’arte della Valnerina ferite dal terremoto. Tanti i legami tra la città toscana e Norcia. All’inaugurazione presenti i due Arcivescovi. Foto.

L’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo venerdì 23 dicembre scorso ha partecipato a Siena all’inaugurazione della mostra “La bellezza ferita, Norcia earthheartartquake, la speranza rinasce dai capolavori della città di S. Benedetto” allestita tra la Cripta sotto il Duomo e il Santa Maria della Scala (nel passato luogo principe dell’accoglienza dei pellegrini, degli infermi, dei bambini abbandonati, degli indigenti, dei senza cibo né tetto)  con trentaquattro opere provenienti da alcune chiese della Valnerina crollate o seriamente lesionate dai terremoti del 24 a [ ... ]

Leggi tutto

Brevi dall'Archidiocesi

«Io suor Marianna Gorecho…faccio voto a Dio per tutta la vita di conversione dei miei costumi, nell’obbedienza, nella castità, nella povertà e nella stabilità secondo la Regola di S. Benedetto». Con queste parole venerdì 30 dicembre scorso, in una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo nella chiesa parrocchiale di Castel Ritaldi, suor Marianna, di origini filippine, ha emesso la professione solenne tra le Benedettine Celestine del monastero di Santa Caterina in Castel Ritaldi, delle quali è priora madre Emanuela Peschechera.

«La grande caratteristica di papa Francesco è che riesce a far capire bene alla gente che Dio vuole bene a tutti, che non esclude nessuno, nemmeno chi vive situazioni sbagliate e tristi». Sono parole che padre Federico Lombardi, il gesuita che fino all’estate scorsa ha diretto la Sala Stampa della Santa Sede, ha pronunciato a Spoleto, nella chiesa di Santa Rita, giovedì 15 dicembre scorso, intervenendo all’iniziativa culturale dell’Archidiocesi “Dialoghi in città”. Accolto dall’arcivescovo Renato Boccardo e da un discreto numero di persone, padre Lombardi ha delineato alcune questioni che stanno molto a cuore al Papa e che ne determinano parole e azioni.

Mamme e papà in tempo di gender”. È stato questo il tema del secondo dei “Dialoghi in città”, edizione autunnale 2016, che si è tenuto giovedì 17 novembre nella parrocchiale di Santa Rita  a Spoleto. Relatrice è stata la prof.ssa Assuntina Morresi  Presidente del Corso di Studio Magistrale in Biotecnologie Molecolari e Industriali all’Università degli Studi di Perugia. L’arcivescovo Renato nel saluto iniziale ha evidenziato come il tema della serata sia «un terremoto molto più raffinato rispetto a quello che ha ferito la nostra Chiesa diocesana. Queste teorie cercano di smontare dall’interno le persone, vogliono cambiare il nostro stare al mondo. Siamo qui come comunità cristiana per capire meglio queste dinamiche al fine di contribuire, nel nostro piccolo, a difendere l’umanità». 

Con una solenne concelebrazione eucaristica presieduta da mons. Renato Boccardo nella Basilica Cattedrale di Spoleto, domenica 13 novembre si è concluso nell’archidiocesi di Spoleto-Norcia, così come nelle Diocesi di tutto il mondo, tranne Roma (si concluderà domenica 20 novembre), il Giubileo straordinario della Misericordia indetto da papa Francesco per essere toccati dal Signore Gesù e trasformati dalla sua misericordia. Tantissimi i fedeli accorsi in Duomo da ogni zona della Diocesi, nonostante il freddo pungente e la paura del terremoto che ancora ha le meglio. La liturgia è stata animata dalla corale diocesana, ossia l’insieme di più cori parrocchiali. Quasi al completo il presbiterio diocesano. Giovani, famiglie, anziani, religiosi, religiose, eremiti, membri di associazioni e movimenti, tutti a lodare e rendere grazie a Dio per i doni ricevuti in questo Anno Santo, per la misericordia accolta e donata, per la riscoperta consolante della fedeltà e della tenerezza di Dio nei nostri confronti, al di là di ogni nostro merito.

Con una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, domenica 6 novembre è stata riaperta al culto la chiesa di S. Giacomo, nella omonima frazione spoletina. La navata centrale e quella destra crollarono il 23 novembre 2010 durante i lavori di consolidamento dell’edificio di culto con i fondi del terremoto del 1997. Da quel giorno è partito il lungo iter, durante il quale la chiesa è stata sottoposta anche a sequestro giudiziale, per riconsegnare alla comunità di S. Giacomo la bella chiesa del XIII secolo. Il rito di dedicazione della chiesa, uno dei riti liturgici più suggestivi e coinvolgenti, è iniziato con la processione del Vescovo, dei preti e dei ministranti verso l’edificio da dedicare.

Venerdì 21 ottobre 2016 nella Sala di lettura “don Andrea Bonifazi” della Biblioteca Arcivescovile “Pio IX” - all’interno dell’episcopio di Spoleto - si è svolta la conferenza stampa di presentazione della ricostruzione e del restauro della chiesa parrocchiale di S. Giacomo in S. Giacomo di Spoleto. La navata centrale e quella destra sono crollate il 23 novembre 2010 durante i lavori di consolidamento dell’edificio di culto con i fondi del terremoto del 1997. Da quel giorno è partito il lungo iter, durante il quale la chiesa è stata sottoposta anche a sequestro giudiziale, per riconsegnare alla comunità di S. Giacomo la bella chiesa del XIII secolo. Domenica 06 novembre 2016 alle ore 16.00 mons. Renato Boccardo presiederà la solenne liturgia di riapertura e dedicazione della chiesa.  

Canale twitter Arcivescovo

ArcivescovoSpo Gesù risorto è dovuto tornare nuovamente di domenica per confermare nella fede Tommaso, gemello di tutti noi nella fragilità del fidarsi
ArcivescovoSpo La domenica è un giorno meraviglioso per i cristiani: il primo giorno, quello del Signore in cui Gesù, risorgendo, ci ha lasciato lo Spirito
ArcivescovoSpo Gesù Risorto è il Testimone per eccellenza dell'amore di Dio per gli uomini e così anche noi, siamo i testimoni prescelti
ArcivescovoSpo Grazie Signore che la nostra vita è così nuova sempre, in ogni domenica pasqua della settimana e in ogni giorno della nostra vita cristiana
ArcivescovoSpo "Non abbiate paura: è vivo!" Da questa notte il Bene può vincere il male, l'Amore ha vinto l'odio! Buona Pasqua! https://t.co/FFTpr3Z1wn
ArcivescovoSpo Questa è anche la settimana di ricordo e rievocazione del nostro Battesimo grazie all'iniziazione cristiana dei nuovi Cristiani in Comunità
ArcivescovoSpo Con le Palme inizia una settimana bellissima di ascolto e memoria dell'amore di Dio per noi, settimana di gioia e attesa dell'annuncio nuovo
ArcivescovoSpo I doni di Dio per noi sono da meditare nel silenzio della nostra intimità, con Lui e da vivere nelle nostre amicizie di ogni giorno

Bibbia e Almanacco

Media diocesani

  1. Photo Gallery
  2. Ultimi video
  3. Il Risveglio News
  4. Web TG
videogalleries video media
Inaugurazione mostra fotografica a Spoleto dedicata al Beato Giovanni Paolo II
videogalleries video media
Omelia dell'Arcivescovo della diocesi di Spoleto-Norcia Monsignor Renato Boccardo.
videogalleries video media
I vescovi delle Diocesi umbre accolgono il Papa
videogalleries video media
San Ponziano 2012
videogalleries video media
Apertura Porta Santa della Misericordia a Spoleto
videogalleries video media
Apertura Porte Sante nei Santuari

Guarda tutti i video