Accedi

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordati di me

All’1.45 di mercoledì 31 maggio 2017, presso l’ospedale “Villa Scassi” di Genova, all’età di 59 anni, è deceduto padre Modesto Paris, dell’Ordine degli Agostiniani Scalzi, parroco di Santa Rita in Spoleto dal 2000 al 2004. Dal 2015 era malato di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). Padre Modesto è nato il 22 agosto 1957 a Rumo in Val di Non (TN), è stato ordinato sacerdote nel 1983 da S. Giovanni Paolo II. L’anno successivo ha fondato il primo gruppo del Movimento Rangers presso il santuario della Madonnetta di Genova, un gruppo di ragazzi basato su valori quali amicizia, responsabilità, accoglienza e, più di tutto, ispirato al Vangelo del “Buon Pastore”.

Ogni volta che padre Modesto è destinato ad altre comunità, ha fondato nuovi gruppi Rangers: Genova Sestri Ponente, Spoleto, Collegno e, tramite la sua famiglia, Sant’Omobono Imagna e Rumo, suo paese d’origine in Val di Non. Inevitabilmente, dove ci sono giovani si crea anche un giro di famiglie: nascono così le associazioni territoriali che poi si uniranno nel movimento “Millemani per gli altri”.

L’arcivescovo mons. Renato Boccardo, il presbiterio e l’intera Chiesa di Spoleto-Norcia sono vicini nella preghiera all’Ordine degli Agostiniani Scalzi, alla mamma, ai fratelli, alle sorelle e a tutti gli altri familiari di padre Modesto in questo difficile momento. In modo particolare, ricordano il fecondo ministero di parroco, dal 2000 al 2004, nella comunità di Santa Rita in Spoleto e il suo generoso impegno in Diocesi quale direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali, corrispondente del settimanale La Voce e di Umbria Radio. «Padre Modesto – afferma mons. Boccardo - lascia un ricordo carico di stima e di riconoscenza per il prezioso servizio offerto a Spoleto, specialmente al fianco dei giovani, coi quali aveva una comunicazione immediata, profonda e ricca di contenuti.  Alla celeste intercessione della Vergine Maria, di S. Agostino, di Santa Rita e di San Giovanni Paolo II, che lo ordinò presbitero, affido le mie preghiere di suffragio per la sua anima sacerdotale affinché il Signore Gesù gli doni il premio eterno promesso ai suo servi fedeli».

Le esequie si terranno giovedì 1° giugno alle 11.30 a Genova, Santuario della Madonnetta, e sabato 3 giugno alle 14.00 a Rumo (TN), suo paese natale. Venerdì 2 giugno alle 18.00 nella chiesa parrocchiale di Santa Rita a Spoleto si terrà una Messa di suffragio.